Tutto pronto per il Mei 2020: da Piero Pelù a Tosca, gli eventi a Faenza dal 2 al 4 ottobre

Ieri ha lanciato artisti come Caparezza o Negramaro, recentemente ci ha visto lungo con musicisti come Diodato, Motta, Ghali e, chissà, a ottobre potremmo veder suonare per le vie del centro storico uno dei futuri grandi della musica italiana ancora in attesa di fare il grande salto e di suonare poi nei palasport. Tutto pronto a Faenza per accogliere il Mei 2020, il più importante festival della musica indipendente italiana in programma dal 2 al 4 ottobre e che celebra i suoi 25 anni di attività con un’edizione speciale all’insegna della ripresa del settore musicale e che da tempo si distingue per la sua capacità di individuare, in anticipo sui tempi, giovani artisti. Tre giorni di musica, convegni e workshop per vivere la musica in maniera totalizzante e senza barriere, fiutando gli scenari futuri e cercando di superare la crisi della pandemia che ha messo a dura prova tutto il settore musicale. Fulcro del Festival sarà sabato 3 ottobre, quando Piero Pelù, per i 40 anni di carriera, si esibirà sul palco di piazza del Popolo assieme a Tosca.

Miglior artisti indipendenti dell’anno sono Colapesce e Dimartino

Il premio più ambito del Mei come ‘miglior artisti indipendenti dell’anno’ va al duo “Colapesce e Dimartino”, «per aver dimostrato che è possibile strizzare l’occhio alla leggerezza e all’immediatezza del cosiddetto It.pop – dichiara il comitato organizzativo – senza rinnegare l’intensità testuale del cantautorato alto né le trame musicali ricercate e integranti». I cantautori siciliani Lorenzo Urciullo e Antonio Di Martino – in arte rispettivamente Colapesce e Dimartino – hanno recentemente pubblicato l’album a quattro mani ‘I Mortali’. Per la sezione giovani, il premio va al cantautore romano Galeffi per il suo disco ‘Settebello’. Entrambe le premiazioni avranno luogo sabato 3 ottobre in piazza del Popolo.

Il Mei 2020 ricorda Titta

L’edizione di quest’anno si apre venerdì 2 ottobre alle ore 16, in piazza Nenni, con un incontro dedicato al cantante ravennate Titta, leader della storica band demenziale Titta e le fecce tricolori, prematuramente scomparso quest’anno. In Galleria Molinella verrà inaugurata la mostra ‘Mei 25 – Manifesti e cataloghi’, con interventi delle autorità e della Regione. A partire dalle ore 20, in piazza del Popolo, il concerto ‘Buon Compleanno Castellina’, omaggio al maestro Castellina, autore di brani della tradizione musicale romagnola e della colonna sonora del cartone Lupin III. Non mancherà la cerimonia di consegna del Pivi (Premio italiano per il miglior videoclip indipendente): tra i candidati Bugo e Morgan con la canzone portata a Sanremo ‘Sincero’; Gazzelle, Carmen Consoli, Ghemon, Liberato.

Omar Pedrini ripropone 2020 Speedball

Domenica 4 ottobre, dalle ore 16, con Omar Pedrini si celebreranno i 25 anni di “2020 Speedball”, rock album di forte critica sociale che presenta uno scenario post-atomico tra i più riusciti della band Timoria. Nello stesso giorno sul palco anche Ghigo Renzulli, chitarrista fondatore dei Litfiba. Per quanto riguarda i convegni, si terranno dalle ore 10 del 3 ottobre alla Galleria Molinella, con particolare focus sul futuro dello spettacolo dal vivo; inoltre verrà proposto anche quest’anno il ‘Forum del giornalismo musicale’, ideato da Giordano Sangiorgi e diretto dal critico musicale Enrico Deregibus.

«Quest’anno è già un successo riuscire a fare l’iniziativa – commenta Giordano Sangiorgi, patron del Mei – e la realizzeremo seguendo tutte le norme del dpcm. In questi mesi il settore degli spettacoli dal vivo è stato quello che più scrupolosamente ha seguito le normative anti-Covid, a testimonianza della serietà del settore. Chiaramente non avremo i numeri e gli eventi delle scorse edizioni, ma la musica non si ferma».

Samuele Marchi

Giornalista, sono nato a Faenza e dopo la laurea in Lettere all’Università di Bologna frequento il master in 'Sviluppo creativo e gestione delle attività culturali' dell’Università di Venezia/Scuola Holden. Ho collaborato con diverse testate locali e nazionali come Veneto Economia, Alto Adige Innovazione, Cortina Ski 2021, Il Piccolo, Faenza Web Tv. Ho partecipato all'organizzazione del congresso nazionale Aiga 2015 e del Padova Innovation Day. Nel 2016 ho pubblicato il libro “Un viaggio (e ritorno) nei Canti Orfici” (Carta Bianca editore) dedicato al poeta Dino Campana. Amo i cappelletti, tifo Lazio e, come facendo un puzzle, cerco di dare un senso alle cose che mi accadono attorno.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.