Maurizio Randi nuovo segretario del PD faentino

Lunedì 19 settembre 2016 l’assemblea congressuale del Partito Democratico di Faenza ha eletto Maurizio Randi nuovo segretario, dopo le dimissioni presentate contestualmente da Roberto Pasi. Pasi – segretario del Pd manfredo dall’autunno 2013, quando era stato indicato come candidato unitario – lascia l’incarico per motivi personali collegati al suo lavoro a Cesena, che rendevano incompatibile la sua presenza alla guida di un partito che nei prossimi mesi sarà impegnato in sfide molto impegnative, in primis il referendum istituzionale. L’inattività politica di Pasi era lamentata da molti consiglieri e dirigenti di partito come un motivo di affaticamento nell’ultimo anno e mezzo; da qui nasce il bisogno di una figura che possa coordinare il partito e le sue diverse anime fino alla scadenza naturale del proprio congresso, previsto per la fine del 2017.

Chi è Maurizio Randi

Maurizio Randi
Maurizio Randi

Maurizio Randi, 53 anni, sposato con due figli, laureato in Economia e commercio, lavora come dipendente in un istituto di credito a Faenza. Il nuovo segretario proviene dalla Margherita ed ha svolto il ruolo di consigliere comunale fra il 2012 e il 2015, quando subentrò alla dimissionaria Donatella Callegari. La candidatura di Randi, sostenitore di Giovanni Malpezzi fin dalle primarie del 2009 ed appartenente all’ala “renziana” del partito, ha trovato il sostegno anche del vicesindaco Massimo Isola e del capogruppo Niccolò Bosi. Una candidatura però che non si delinea come quella di un classico “traghettatore”.

Maurizio Randi: obiettivo maggiore unità

Da sinistra: Roberto Pasi (segretario dimissionario), Marianna Ferruzzi (presidente assemblea congressuale), Eleonora Proni (sindaco di Bagnacavallo) e Maurizio Randi.
Da sinistra: Roberto Pasi (segretario dimissionario), Marianna Ferruzzi (presidente assemblea congressuale), Eleonora Proni (sindaco di Bagnacavallo e segretario provinciale Pd) e Maurizio Randi.

Il punto forte della proposta di Randi per il Pd di Faenza è un nuovo ruolo propositivo e di confronto con l’amministrazione comunale, creando uno spazio di dialogo che possa fornire spunti e riscontri all’azione amministrativa portata avanti dal sindaco e dalla giunta. L’obiettivo: raggiungere una maggiore unità e contrastare il calo di partecipazione alla vita politica faentina, che si è fatta sentire anche nel Pd portando il numero degli iscritti da oltre 900 a circa la metà fra il 2009 e il 2015. La nuova segreteria sarà presentata nelle prossime settimane (nel 2015 come motto per la sua candidatura al consiglio comunale aveva scelto lo slogan: “la squadra conta!”). Maurizio Randi diventa così il quarto segretario del Pd di Faenza, dopo l’impegno di Roberto Pasi (2013-2016), Savino Dalmonte (2009-2013) e Luca De Tollis (2007-2009).

Foto: Manuela Rontini

Un pensiero riguardo “Maurizio Randi nuovo segretario del PD faentino

Rispondi