Presentato a Faenza il master in Materiali Compositi e consegnate le borse di studio

Venerdì 11 marzo 2022 alle 15 ha avuto luogo la presentazione dell’edizione 2022-2023 del Master Universitario in Materiali Compositi di Faenza (MACOF); durante l’incontro sono stati anche consegnati i diplomi relativi all’edizione 2020-2021 ai 12 studenti e sono state assegnate le 4 Borse di Studio offerte dalla Fondazione Banca del Monte e Cassa di Risparmio Faenza. Presenti all’evento, moderato dal direttore del master Loris Giorgini, i rappresentanti delle aziende faentine che collaborano con il dipartimento , Martina Laghi, Assessore all’istruzione del Comune di Faenza, Paolo Bontempi, Presidente della Fondazione Banca del Monte e Cassa di Risparmio Faenza.

Master in Materiali Compositi

Questa iniziativa, della quale è appena partita la settima edizione, è nata a Faenza su progetto del Dipartimento di Chimica Industriale “Toso Montanari” dell’Università di Bologna, con la collaborazione di Fondazione Flaminia e del Campus di Ravenna, e grazie alla lungimiranza e al contributo finanziario di Bucci Composites (Gruppo Bucci Industries), alla quale si sono unite come sponsor, dalla IV edizione in poi, altre fondamentali realtà industriali del territorio faentino (Blacks, Curti e Scuderia Alpha Tauri) nonché importanti aziende nazionali ed internazionali che operano nel settore dei compositi (Cantieri Nautici San Lorenzo, CMS, Elantas, Ferretti Group, Impregnatex, Netzsch Randstad). Si tratta di un Master annuale di I livello che può costituire uno sbocco naturale per i laureati del Corso di
Laurea in Chimica di Faenza ma che è ovviamente accessibile anche ad altri laureati, sia triennali che magistrali
soprattutto in Scienza dei Materiali e Ingegneria, che mirino a una formazione specifica nel campo dei materiali
compositi, il settore che in questo momento ha probabilmente più spazio per sorprendenti sviluppi tecnologici e sbocchi occupazionali altamente qualificati. Il Master mira a far diventare Faenza un centro di eccellenza in questo specifico settore, collegando ancora di più la realtà produttiva avanzata del territorio alla formazione di tipo accademico. La figura professionale obiettivo del Master è a carattere multidisciplinare e questo è il motivo per cui esso si rivolge a laureati sia in chimica che in ingegneria. Uno dei principali punti di forza del piano di studi è un lungo tirocinio in azienda, che gli studenti hanno la possibilità di svolgere in importanti aziende del settore dislocate su tutto il territorio nazionale.

Consegna delle borse di studio dell’anno 2020-21

Alla presentazione delle caratteristiche salienti della nuova edizione del Master (la VII) appena iniziata a gennaio 2022 che, a dimostrazione dell’attualità e importanza del settore dei materiali compositi e dell’eccellenza dell’offerta formativa, ha altri 11 partecipanti tra chimici e ingegneri provenienti da diverse regioni italiane, è seguita la cerimonia di consegna delle Borse di Studio offerte dalla Fondazione Banca del Monte e Cassa di Risparmio Faenza dell’AA 2020-2021, assegnate ad Edoardo Albertini, Antonino Bilardello, Simone Fabbrici e Davide Sintoni.

I diplomati al master dell’anno 2020-21

L’incontro si è poi concluso con l’assegnazione del titolo agli studenti della VI edizione, che avevano precedentemente discusso coi docenti del Master l’elaborato finale frutto del loro tirocinio in azienda. In particolare, si sono diplomati: Edoardo Albertini di Bologna (tirocinio in Alpha Tauri SpA – Faenza RA), Erika Barbi di Faenza (tirocinio in Blacks Srl – Faenza RA), Antonino Bilardello (Maserati SpA – Modena) Gianmarco Curati di Sant’Agata Bolognese (tirocinio al Cazaturificio S.C.A.R.P.A. SpA – Trevisio TV), Ruben De Re di Caneva PN (tirocinio Tovo Gomma SpA – Bedizzole BS), Mattia De Simei di Imola (tirocinio Curti – Costruzioni Meccaniche SpA – Castel Bolognese RA), Simone Fabbrici di Roverchiara VR (tirocinio in Bucci Composites SpA– Faenza RA), Paolo Gherardi di Bergamo (tirocinio in SV Gomma Srl – Bergamo), Nicholas Lusa di Forlimpopoli FC (tirocinio al Cern – Ginevra – Svizzera e in Bucci Composites SpA – Faenza RA), Alberto Minimi di Vinci FI (tirocinio in Microtex Composites Srl – Pistoia PT), Mario Rosati di San Benedetto del Tronto AP (tirocinio in ALPI SpA – Modigliana FC) e Davide Sintoni di Ravenna (tirocinio in Dallara Automobili SpA – Varano de’ Melegari PR).

Letizia Di Deco

Classe 1998, vivo a Faenza. Mi sono laureata in Lettere Moderne e poi in Italianistica e Scienze linguistiche all’Università di Bologna. In attesa di tornare in classe da prof, mi piace fare domande a chi ha qualcosa di bello da raccontare su ciò che accade dentro e fuori le pareti della scuola. Ho sempre bisogno di un buon libro da leggere, di dire la mia opinione sulle cose, di un po' di tempo per una corsetta…e di un caffè

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.