Partito il Master di secondo livello di “Impresa e Tecnologia Ceramica”

Ha preso il via lunedì 4 novembre 2019, alla sede di Confindustria Ceramica, il Master di secondo livello in Impresa e Tecnologia Ceramica, finanziato da Confindustria Ceramica e Federchimica Ceramicolor, in collaborazione con Unimore e Unibo. Dopo i saluti del presidente della Commissione Formazione, Scuola e Università Luca Mussini, la prof. Cristina Siligardi del Dief di Unimore tiene la prima lezione del corso su Smalti, colori e additivi. L’obiettivo del Master è fornire ai 17 studenti partecipanti, con una età media 27 anni e provenienti da studi di Ingegneria dei materiali e ambientale, Chimica, Fisica e Geologia, un bagaglio di competenze tecniche di impresa e tecnologia ceramica, con competenze specifiche sulle dinamiche competitive del settore, sulla gestione di sistemi di produzione del processo produttivo, con competenze avanzate di processo e di prodotto ed economico/commerciali sul prodotto ceramico.

In tutto 27 studenti al corso promosso da Confindustria Ceramica

Il corso prevede 320 ore di lezioni frontali da parte di docenti accademici e 280 ore di addestramento e laboratorio, tenute da manager d’azienda (circa venti aziende tra ceramiche, colorifici e meccaniche per la ceramica hanno dato la propria disponibilità). Il Master si articolerà in due sessioni, che si concluderanno a fine marzo 2020, dedicate ai seguenti temi: Geologia e Chimica; Chimica Industriale, Meccanica e Gestionale, Ingegneria dei Materiali e Ambientale, Marketing e Design di Prodotto. La parte più importante del monte ore, 400 ore, è riservata al tirocinio aziendale dove insieme ad una prima presa di contatto con le dinamiche d’impresa si potranno acquisire delle competenze ‘extra professionali’ – come relazioni con i colleghi, dinamiche sul posto di lavoro, tecniche di comunicazione – che la teoria universitaria solitamente non fornisce. Tutto ciò garantirà una notevole crescita, sia sul piano professionale che su quello personale.

Samuele Marchi

Giornalista, sono nato a Faenza e dopo la laurea in Lettere all’Università di Bologna frequento il master in 'Sviluppo creativo e gestione delle attività culturali' dell’Università di Venezia/Scuola Holden. Ho collaborato con diverse testate locali e nazionali come Veneto Economia, Alto Adige Innovazione, Cortina Ski 2021, Il Piccolo, Faenza Web Tv. Ho partecipato all'organizzazione del congresso nazionale Aiga 2015 e del Padova Innovation Day. Nel 2016 ho pubblicato il libro “Un viaggio (e ritorno) nei Canti Orfici” (Carta Bianca editore) dedicato al poeta Dino Campana. Amo i cappelletti, tifo Lazio e, come facendo un puzzle, cerco di dare un senso alle cose che mi accadono attorno.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.