Martedì d’estate 2020: a Faenza si parte il 7 luglio

Tutto pronto per il primo appuntamento con “Sapore di Martedì d’Estate”. Nonostante le difficoltà, il consorzio Faenza C’entro propone, infatti, anche per il 2020 l’appuntamento serale settimanale che unisce spensieratezza e la possibilità di fare shopping senza fretta. L’iniziativa torna a Faenza da martedì 7 luglio, a partire dalle 19.30, con una formula rinnovata per rilanciare il centro manfredo dopo l’emergenza. Passeggiare in centro, tra negozi aperti anche di sera, appuntamenti culturali, in biblioteca e al Museo Carlo Zauli, enogastronomia e ristorazione all’aperto nei dehors dei locali, ampliati per l’occasione, sono gli ingredienti dell’evento, per tornare a vivere la città e le sue attività in piena sicurezza.

Coinvolti nell’iniziativa saranno contemporaneamente i corsi Mazzini, Saffi, Matteotti, oltre alle vie Torricelli, Pistocchi, Severoli, e naturalmente piazza del Popolo, piazza della Libertà, piazza Martiri della Libertà e il Complesso degli Ex Salesiani. L’iniziativa, rimodulata in un progetto compatibile con le normative vigenti della sicurezza, mette al centro della proposta attrattiva l’apertura serale dei negozi e porta il mercato di artisti e creativi in piazza del Popolo, per rispettare il giusto distanziamento, andando così ad integrare la proposta commerciale delle vetrine del centro storico.

Negozi aperti e appuntamenti culturali

Alcuni negozi presentano iniziative dedicate, come ad esempio, United Colors of Benetton, in corso Mazzini, che organizza un set fotografico o, in via Torricelli, presso l’erboristeria l’Elisir dimostrazione dal vivo di pittura tessuti con tinture naturali e stampe botaniche a cura dell’azienda faentina di eco-design artigianale Rawfingers. Alcuni locali del centro storico ospitano, accanto alle proposte gastronomiche, musica dal vivo: piano bar a cura di Andrea Tomba presso il bar Chicco d’Oro, musica con Gabriele Andrini al bar Al Moro. Il Bar della Città, in piazza Martiri della Libertà, propone un aperitivo con inaugurazione della mostra di Andrea Kotliarsky dedicata alle costellazioni. Al complesso degli ex Salesiani, nella corte esterna dell’E-Workafè, si potrà gustare una Cena sotto le stelle dal gusto nipponico, grazie alla partnership tra E-Workafè e Sabakaita. Il Qcorner di via Severoli propone “A tutto gusto”, un menù degustazione con l’abbinamento di 3 calici di vino e 3 tranci di pizza gourmet.
Nella cornice di piazza della Libertà continuerà ad essere presente dalle 17 il mercato straordinario di Campagna Amica, al quale partecipano esclusivamente produttori agricoli del territorio faentino, con le loro eccellenze.

In programma anche iniziative culturali. Il Museo Carlo Zauli nell’ambito di “Padiglione Estate 2020” presenta Talk: tra visivo e vissuto, un dialogo tra arte contemporanea e arte terapia a cura di Matteo e Laura Zauli e Mona Lisa Tina. A seguire visita guidata al Museo Carlo Zauli. previste aperture straordinarie ogni martedì con visite guidate e incontri con artisti.

“Sapore di martedì d’estate” è organizzato dal Consorzio Faenza C’entro in collaborazione con la Cabina di Regia composta da Confartigianato, Confcommercio Ascom Faenza, Confesercenti, Cna e il contributo della Banca di Credito Cooperativo Ravennate, Forlivese e Imolese e della Camera di Commercio di Ravenna. L’evento gode del patrocinio e del contributo del Comune di Faenza. Per ulteriori informazioni, consultare il sito www.faenzacentro.it o la pagina Fb del Consorzio Faenza C’entro.

Samuele Marchi

Giornalista, sono nato a Faenza e dopo la laurea in Lettere all’Università di Bologna frequento il master in 'Sviluppo creativo e gestione delle attività culturali' dell’Università di Venezia/Scuola Holden. Ho collaborato con diverse testate locali e nazionali come Veneto Economia, Alto Adige Innovazione, Cortina Ski 2021, Il Piccolo, Faenza Web Tv. Ho partecipato all'organizzazione del congresso nazionale Aiga 2015 e del Padova Innovation Day. Nel 2016 ho pubblicato il libro “Un viaggio (e ritorno) nei Canti Orfici” (Carta Bianca editore) dedicato al poeta Dino Campana. Amo i cappelletti, tifo Lazio e, come facendo un puzzle, cerco di dare un senso alle cose che mi accadono attorno.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.