Manca il Nurofen bambini: Castaldini (FI) deposita interrogazione in regione

Continuano le segnalazioni sulla mancanza di Nurofen per bambini che interessa, oltre che Faenza, anche tutto il territorio emiliano romagnolo, e la questione è così arrivata in regione. La consigliera regionale e capogruppo di Forza Italia Emilia-Romagna, Valentina Castaldini, ha infatti depositato un’interrogazione per sapere sulle future disponibilità del farmaco e sul rischio di carenza anche per l’ambito ospedaliero.

Mancanza di Ibuprofene, Castaldini (FI):”Diverse le segnalazioni giunte”

“Nurofen è uno degli antipiretici più famosi, diffusi e largamente utilizzati nella popolazione pediatrica, è un farmaco da banco a base di ibuprofene e viene venduto, oltre che in farmacia, anche in parafarmacia. – afferma la consigliera Castalfini – Da qualche settimana è praticamente introvabile in tutte le farmacie regionali e anche i farmaci equivalenti, come il Moment Kid, scarseggiano. Sono state diverse le segnalazioni che mi sono arrivate negli ultimi giorni, da qui è partita una ricognizione con le associazioni di categoria che mi hanno confermato la situazione critica con l’incognita sulle prossime forniture, tanto che anche AIFA ha inserito, il 19 luglio, Nurofen tra i farmaci attualmente carenti.

Depositata interrogazione per capire se c’è un rischio di carenza anche per la stagione influenzale

“La carenza sembra non avere una causa scatenante data da un boom degli acquisti, dato che attualmente non è segnalato un picco di consumo da parte della popolazione pediatrica, non sono segnalati numerosi casi influenzali come nel periodo autunnale e invernale e il picco pandemico non è particolarmente impattante nei più giovani che presentano nella quasi totalità dei casi un quadro asintomatico. Alla giunta regionale, che ha la competenza sulla gestione della sanità, ho chiesto se anche le strutture pubbliche registrano una carenza di Nurofen pediatrico o di altri farmaci, se c’è un rischio che la carenza si protragga anche fino alla stagione influenzale e se, in caso di carenza prolungata, la regione ha abbastanza scorte che può utilizzare anche da distribuire alle famiglie.”

Francesco Ghini

Vivo a Faenza e mi occupo di ricerca biomedica e comunicazione scientifica. Ho conseguito un dottorato di ricerca in Medicina Molecolare presso l'Istituto Oncologico Europeo di Milano e numerose partecipazioni a conferenze internazionali come speaker. Parallelamente, ho seguito come direttore artistico la realizzazione dell'evento Estate di San Martino a Piacenza (2012 e 2013) e ho maturato una forte esperienza nell'ambito della comunicazione e dello storytelling. Nel 2014 ho aperto Buonsenso@Faenza e da questa esperienza, nel 2018, è nata l'agenzia Buonsenso Comunicazione. Amo il teatro, i film di Cristopher Nolan, i passatelli e sono terribilmente curioso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.