Sabato 29 la sfilata notturna dei carri di gesso a Casola

Tornano in scena i carri di gesso della Festa di Primavera di Casola Valsenio: dalle 21.30 di sabato sera le tre gigantesche strutture, sulle quali si posizionano numerosi figuranti mascherati, attraverseranno di nuovo il paese di Alfredo Oriani, in un’atmosfera surreale. Musiche e luci installate sui carri allegorici renderanno ancora più suggestiva la sfilata, che si concluderà con l’attesa premiazione, che suscita una fortissima competizione nel borgo appenninico.

Oltre 200 gli organizzatori impegnati per la sfilata dei carri

Quella del 2017 è la 118esima edizione della Festa di Primavera, un evento che ogni anno richiama un folto pubblico a Casola Valsenio: solo nel pomeriggio del 25 aprile si sono contate più di 6mila presenze fra le vie del centro del paese. Sono invece centinaia i giovani volontari, principalmente casolani (ma anche con qualche “forestiero”) che si impegnano fra dicembre ed aprile nella costruzione e rifinitura dei carri, oltre che nella realizzazione dei costumi e del trucco per i figuranti. Ognuno dei tre carri vede fra le 20 e le 30 maschere allegoriche, mentre per la preparazione partecipano mediamente un’altra cinquantina di persone per ogni struttura. Tre le “società” che ogni anno si sfidano in questa competizione artistica: la Nuova Socieà Peschiera 1984, la Sisma e l’Extra.

Casola Valsenio: alle 23 la premiazione del carro migliore del 2017

Il pomeriggio di sabato 29 comincia dalle ore 16 nel centro storico, con il mercato di primavera e lo stand gastronomico gestito dalla Pro Loco, che preparerà piatti e menù tradizionali con possibilità di merenda, cena e spuntini. Sabato si conclude inoltre il concorso fotografico organizzato dal Circolo Fotografico Casolano, “Dalla costruzione sino alla demolizione del carro allegorico”. In serata il cuore della manifestazione e, conclusa la sfilata, alle 23 seguirà la premiazione del miglior carro, per poi proseguire con intrattenimento musicale e dj set. In caso di pioggia la sfilata è rimandata al 6 maggio.

Foto di Stefano Calamelli (IF Tourism Company) e Pro Loco Casola Valsenio

Rispondi