Startup green: nuovi fondi da parte di La Bcc e Unifidi

Parte il 10 luglio 2017 il bando in Emilia-Romagna per poter accedere al fondo regionale multiscopo. Due i fondi che verranno messi a disposizione delle startup attive nel settore green grazie alla collaborazione di La Bcc partner di Unifidi (Consorzio unitario di garanzia per le imprese). «Il Fondo StartER – afferma il direttore generale Bcc Gianluca Ceroni – è riservato alla nuove imprese e l’intervento avviene tramite concessione di nuovi finanziamenti chirografari a tassi agevolati, da un minimo di 20mila euro a un massimo di 300mila, con una durata che può variare da 36 a 96 mesi. L’agevolazione consiste in un tasso zero sulla parte del finanziamento a valere sulla quota pubblica del fondo (il 70%) mentre per il restante 30% di quota privata la Banca applicherà condizioni competitive.

La Bcc a sostegno delle imprese green

Il fondo EnERgia è riservato alle imprese per interventi “green” (volti al miglioramento dell’efficienza energetica e delle sedi aziendali) e ha le medesime condizioni del precedente intervento, con la differenziazione degli importi concedibili (da un minimo di 25mila a un massimo di 500mila).
«La Bcc, realtà nata dalla fusione di Bcc ravennate e imolese e Bcc di Forlì, è quindi da subito – conclude Ceroni – a disposizione delle aziende socie e clienti per poter sfruttare questa importante opportunità di sviluppo del tessuto imprenditoriale locale e dei nostri territori. La Bcc ravennate, forlivese e imolese è a disposizione di soci e clienti presso le sue 67 filiali nelle zone di competenza di Faenza, Imola, Lugo, Ravenna e Forlì grazie al convenzionamento con Unifidi (Consorzio Unitario di Garanzia)».

Rispondi