La Bcc: donati 120mila euro all’Ausl per fronteggiare l’epidemia

«Lo abbiamo sempre fatto, a maggiore ragione in questa situazione di emergenza. La sanità pubblica è uno dei settori che la banca sostiene attraverso la destinazione di risorse dal plafond di beneficenza che annualmente l’assemblea dei soci mette a disposizione del territorio. Con questa donazione rafforziamo il nostro impegno per la comunità». Il presidente de La Bcc, Secondo Ricci, commenta con queste parole la donazione per un importo di 120mila euro che consentirà l’acquisto di strumentazione sanitaria per il potenziamento dei servizi che le Ausl della Romagna e di Imola sono chiamate a erogare per fronteggiare l’emergenza sanitaria collegata al Coronavirus nel nostro territorio di competenza. La Banca ha disposto donazioni a favore dell’Ausl della Romagna di 90mila euro per incrementare la dotazione tecnologica degli ospedali di Ravenna e Forlì e di 30mila euro a favore dell’Ausl di Imola.

Il sostegno tramite ‘Terapie intensive contro il virus’: ecco come donare

La Bcc promuove inoltre presso soci, clienti e dipendenti un’iniziativa nazionale di solidarietà denominata “#Terapie intensive contro il virus. Le Bcc e le Cr ci sono”, coordinata da Federcasse in collaborazione con il Ministero della Salute.

I soci e i clienti potranno donare sul conto corrente intestato a Iccrea Banca Iban IT84W0800003200000800032006, effettuando le disposizioni direttamente dai canali di home banking.

Queste iniziative di solidarietà si aggiungono al sostegno concreto che la Banca sta dando alle famiglie e alle imprese del territorio per fronteggiare gli impatti economici e sociali collegati alla emergenza Covid-19 attraverso specifici interventi di sospensione delle rate dei mutui e nuovi finanziamenti per #ripartireinsieme.

Il ringraziamento dei direttori generali delle Ausl

«Siamo davvero grati a La Bcc per questa donazione – ha detto il direttore generale dell’Ausl di Imola Andrea Rossi, ringraziando l’intero Consiglio di Amministrazione e i soci della banca – in un momento in cui è particolarmente importante per la nostra Azienda avere risorse a disposizione per fronteggiare un’emergenza drammatica per la popolazione e per il sistema sanitario locale. Tutti gli operatori dell’Azienda, dal primo all’ultimo, si stanno impegnando allo stremo per garantire la miglior assistenza possibile ai nostri cittadini. La vicinanza che questi gesti di generosità ci dimostrano concretamente è per noi tutti fonte di grande motivazione». Un ringraziamento sentito giunge dal direttore generale dell’Ausl Romagna, Marcello Tonini, all’Istituto di Credito e a tutti i soci, che con questo encomiabile gesto di solidarietà confermano, in un momento particolarmente difficile e drammatico per l’intera comunità, il sostegno e la generosità che da sempre La Bcc ha dimostrato nei riguardi delle strutture sanitarie romagnole.

Samuele Marchi

Giornalista, sono nato a Faenza e dopo la laurea in Lettere all’Università di Bologna frequento il master in 'Sviluppo creativo e gestione delle attività culturali' dell’Università di Venezia/Scuola Holden. Ho collaborato con diverse testate locali e nazionali come Veneto Economia, Alto Adige Innovazione, Cortina Ski 2021, Il Piccolo, Faenza Web Tv. Ho partecipato all'organizzazione del congresso nazionale Aiga 2015 e del Padova Innovation Day. Nel 2016 ho pubblicato il libro “Un viaggio (e ritorno) nei Canti Orfici” (Carta Bianca editore) dedicato al poeta Dino Campana. Amo i cappelletti, tifo Lazio e, come facendo un puzzle, cerco di dare un senso alle cose che mi accadono attorno.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.