La Bcc: utile 2019 da 20,4 mln di euro, in crescita del 36%

Si è svolta giovedì 25 giugno 2020 nella sede della Banca, l’assemblea ordinaria de La Bcc Credito Cooperativo ravennate forlivese e imolese, che si è tenuta quest’anno con la modalità del rappresentante designato. A causa delle restrizioni imposte dall’emergenza da Covid-19 i soci, pur non presenti di persona, hanno potuto delegare il rappresentante designato, il notaio Massimo Gargiulo di Faenza ed esprimere le loro indicazioni di voto in merito ai punti all’ordine del giorno. Oltre 600 soci, accedendo all’area riservata hanno consultato la documentazione e conferito delega al notaio Gargiulo. A loro il presidente Secondo Ricci ha rivolto il ringraziamento del Consiglio di Amministrazione, sottolineando come, anche in questa particolare occasione, si avverta lo spirito di partecipazione e condivisione proprio della base sociale della cooperativa.

La Bcc: approvato il bilancio 2019

All’ordine del giorno in primis l’approvazione del Bilancio di esercizio 2019, che si è chiuso registrando un utile a 20,4 milioni di euro, con una crescita del 36% rispetto al risultato molto positivo dello scorso anno. Il direttore generale Gianluca Ceroni ha evidenziato come tutti gli indicatori siano confermati nei loro valori positivi. Il patrimonio, a seguito dell’approvazione del bilancio è ulteriormente rafforzato, superando i 360 milioni di euro con coefficienti di solidità patrimoniale estremamente positivi (Cet1 pari al 15,62% e Total Capital Ratio pari al 15,75%) di gran lunga superiori a quelli previsti dalla normativa. Il Prodotto Bancario Lordo (dato dalla somma di raccolta e impieghi) supera i 7,5 miliardi di euro, di cui oltre 2,5 miliardi sono rappresentati da impieghi alla clientela.

Il sostegno alla sanità locale: donazioni da 200mila euro

L’utile è stato destinato in prevalenza al rafforzamento patrimoniale, in ottemperanza anche alle indicazioni fornite alle banche dall’Autorità di Vigilanza; al Fondo beneficenza e mutualità è stato destinato 1 milione di euro. Al riguardo la Banca ha già sostenuto, in questi primi mesi del 2020, le aziende sanitarie locali e gli enti assistenziali del territorio con erogazioni liberali per oltre 200mila euro destinati all’acquisto di strumentazione sanitaria e al sostegno delle categorie fragili.

Le borse di studio ai giovani da La Bcc

L’assemblea è stata preceduta nella giornata di mercoledì 24 giugno 2020 dalla premiazione dei vincitori delle Borse di Studio e di Ricerca riservate ai soci, figli di soci e giovani del territorio finanziate dalla Banca in collaborazione con la Fondazione Giovanni Dalle Fabbriche. Quest’anno la premiazione si è svolta in forma digitale con una diretta streaming sui social, che ha coinvolto i ragazzi in un dialogo aperto con i membri del Comitato Giovani Soci della Banca sui temi della sostenibilità, responsabilità sociale e cooperazione. Complessivamente sono stati premiati 37 giovani per un importo di oltre 45mila euro. Sono stati inoltre assegnati i premi del Cral Circolo Ricreativo Aziendale dei Lavoratori de La Bcc per ulteriori 10mila euro (Premio per la Scuola, Premio per la Bontà e Premio per lo Sport). La registrazione dell’evento è disponibile sulla pagina Facebook e sul canale YouTube della Banca.

Samuele Marchi

Giornalista, sono nato a Faenza e dopo la laurea in Lettere all’Università di Bologna frequento il master in 'Sviluppo creativo e gestione delle attività culturali' dell’Università di Venezia/Scuola Holden. Ho collaborato con diverse testate locali e nazionali come Veneto Economia, Alto Adige Innovazione, Cortina Ski 2021, Il Piccolo, Faenza Web Tv. Ho partecipato all'organizzazione del congresso nazionale Aiga 2015 e del Padova Innovation Day. Nel 2016 ho pubblicato il libro “Un viaggio (e ritorno) nei Canti Orfici” (Carta Bianca editore) dedicato al poeta Dino Campana. Amo i cappelletti, tifo Lazio e, come facendo un puzzle, cerco di dare un senso alle cose che mi accadono attorno.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.