Krash Trail: il 1° maggio torna la corsa sui calanchi da Brisighella a Faenza

E’ ormai partita la lunga stagione dei Trail, le corse podistiche su sentieri, e la Leopodistica di Faenza è già in procinto di varare addirittura il secondo evento. Infatti dopo il terzo “Capraia Rock Trail”, che ha invaso l’isola toscana, con oltre 400 presenze tra runners e accompagnatori, nell’ultimo weekend di marzo, è in rampa di lancio la quarta edizione del “Krash Trail”. La maratona in linea che collegherà Brisighella a Faenza correndo sui famosi calanchi del Parco Regionale della Vena del Gesso Romagnola, si svolgerà ancora il Primo Maggio, e nonostante quello che si può pensare, presenta un dislivello positivo di 2.000 metri, avvalorato dall’assegnazione, insieme alla distanza di mezza maratona (D+ 700 m.) dei Titoli Regionali Uisp individuali e societari. La seconda fascia di iscrizione agevolata scadrà il 25 aprile (€ 45 per la 42 km; € 25 per la 21 km), ci si può informare sul sito dell’evento, dove si potrà trovare modulistica per l’iscrizione online, ed eventualmente i negozi dove poterlo fare di persona.

Gare anche per i più piccoli il 1° maggio

La partenza di queste due prove agonistiche verrà data da piazza Carducci a Brisighella, mentre l’arrivo sarà ospitato in piazza del Popolo a Faenza, lo stesso che 25 giorni dopo accoglierà i partecipanti della “100 Km del Passatore”. Altre tre prove promozionali partiranno invece dal Parco della Punta degli Orti a Faenza, per convergere alla fine tutte sotto il medesimo arco d’arrivo: alle 9.30 il Kids Trail di km 2, riservato gratuitamente ai più piccoli; mentre alle ore 10, la 15 km (D+ 300 m.) e la 7 km (D+ 180 m.), per i principianti. Queste ultime due prove apriranno le iscrizioni due ore prima lo stesso giorno della partenza, al costo rispettivamente di 10 e 5 euro.

Krash Trail 2019 a impatto zero

Dopo le premiazioni delle due prove agonistiche sarà allestito il pranzo finale dal Bistrò Rossini, che per i non competitivi e gli accompagnatori sarà possibile usufruire, acquistando un coupon a prezzo agevolato. Tutta la manifestazione sarà a “Impatto zero”, utilizzando contenitori, medaglie, abbigliamento biodegradabili nel progetto regionale “Primo è l’Ambiente”, e cercando d’insegnare in modo ludico a bambini e ragazzi, ma ovviamente rivolto anche agli adulti, come tenere pulito il Pianeta, la nuova sfida globale.

L’evento organizzato da Leopodistica Faenza

Un ringraziamento particolare va Hoka One One, Biotex, Rock Experience, Keforma, Cavitoteca, Uvex, Haglofs, Euro Company, Natura Nuova, Reale Mutua, Bcc, Easy Car concessionaria Ford, Outdoor&Trekking Store. Intanto nell’ultimo weekend gli atleti in livrea Leopodistica hanno conquistato prestigiosi piazzamenti su vari fronti. Alla 43^ “Maratona del Lamone” di Russi, l’argento Societario nei Campionati Nazionali Uisp di specialità; al “Montegelli Trail” (km 22 di Sogliano al Rubicone, Francesca Muzzi ha trionfato, con Senese e Ladogana quinta e sesta; all’Ultratrail Via degli Dei (km 125, D+ 5.100 m.), quindicesima piazza per Thomas Carrelli (18.41’34”), e ventisettesima pari merito per il quartetto Venturini-Gurioli-Angeli-Galanti.

Samuele Marchi

Giornalista, sono nato a Faenza e dopo la laurea in Lettere all’Università di Bologna frequento il master in 'Sviluppo creativo e gestione delle attività culturali' dell’Università di Venezia/Scuola Holden. Ho collaborato con diverse testate locali e nazionali come Veneto Economia, Alto Adige Innovazione, Cortina Ski 2021, Il Piccolo, Faenza Web Tv. Ho partecipato all'organizzazione del congresso nazionale Aiga 2015 e del Padova Innovation Day. Nel 2016 ho pubblicato il libro “Un viaggio (e ritorno) nei Canti Orfici” (Carta Bianca editore) dedicato al poeta Dino Campana. Amo i cappelletti, tifo Lazio e, come facendo un puzzle, cerco di dare un senso alle cose che mi accadono attorno.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.