Kerning 2019: torna a Faenza il meeting internazionale sul type-design

Al via la 7^ edizione della Kerning Conference, l’evento di livello internazionale sul mondo dei caratteri: stampa, grafica, calligrafia e del type-design. Un incontro che negli ultimi anni ha raggiunto riconoscimento internazionale con speakers provenienti dalle più importanti agenzie di comunicazione di tutto il mondo.

kerning conference faenza
Un momento della Kerning Conference 2018

Oltre 200 visitatori per approfondire il type design e vivere la cultura, la gastronomia e l’ospitalità delle nostre terre

Kerning è una conferenza della durata di un giorno aperta a coloro che hanno interesse ad approfondire i temi legati alla tipografia, ai caratteri e, di conseguenza, della comunicazione web e non. La conferenza, che si terrà venerdì 7 giugno al cinema teatro Sarti a Faenza dalle 8.30 alle 18.30, è preceduta da due giorni di workshops per sperimentare, conoscere ed entrare in relazione con alcuni dei maestri della calligrafia. Gli oltre 200 iscritti confermati per l’edizione 2019, per la maggior parte di provenienza estera, vivranno tre giorni immersi nella città manfreda con anche l’opportunità di visitare i luoghi storici faentini, partecipare al Torneo della Bigorda d’Oro e gustare i sapori della nostra terra. E’ ancora possibile iscriversi tramite il sito internet della manifestazione, http://2019.kerning.it .

Nata dalla passione di professionisti locali, la Kerning Conference è diventata un evento cardine fra i professionisti della comunicazione.

“E’ iniziato tutto per gioco,” commenta Francesco Fullone, organizzatore e imprenditore informatico ”poi abbiamo immaginato una manifestazione più strutturata sul mondo del font, che mettesse in relazione il linguaggio della grafica e quello della programmazione. Oggi la Kerning Conference rappresenta uno dei più importanti eventi al mondo che tratta il tema del Type Design e lo fa con un alto livello professionale e speaker autorevoli.”

Kerning Conference Faenza
Un momento della Kerning Conference 2018

La Vecchia Stamperia, gli ex-Salesiani e la Biblioteca Manfrediana: gli spazi in cui avrà luogo la Kerning Conference

“Il 5 e 6 giugno, 4 mops paralleli renderanno possibile un’esperienza diretta insieme ai maestri del type.” racconta Beatrice Bassi, organizzatrice e creativa faentina “Ne La Vecchia Stamperia di Damiano Bandini pochi fortunati scopriranno le tecniche alla base della stampa tipografica con una storica Heidelberg Stella del 1976; in Biblioteca Manfrediana, Bruno Maag, Richard Bailey e Lila Symons aiuteranno a capire quali sono gli ingredienti per creare una nuova famiglia font; all’ex-complesso salesiani, Monica Dengo e i suoi allievi, analizzeranno i caratteri orientali e come generare nuovi font da oggetti e suoni. L’idea dei workshops è che ogni partecipante possa sperimentare i processi dietro alla creazione di un nuovo carattere.”

Louise Fili, Astrid Stavro e Laura Mesenguer: il 7 giugno al cinema Sarti di Faenza la kermesse dai grandi nomi

Una delle caratteristiche della Kerning Conference è lo stile informale che la contraddistingue” commenta Enrico Stradaioli, designer faentino, fra gli organizzatori. “Come per le scorse edizioni, anche quest’anno avremo i grandi nomi del mondo Type. Louise Fili, italo-americana e leader dello stile postmoderno, è l’ideatrice di alcuni fra i font più famosi nell’ambito della fusione fra stile liberty e contemporaneo: Mardell, Montecatini, Marseille fra le sue firme più famose. Astrid Stavro, fondatrice dell’agenzia Atlas; Laura Mesenguer, type designer e Premio Graffica 2018; la Kerning Conference 2019 sarà una kermesse principalmente al femminile dove coloro che parteciperanno avranno la possibilità di domandare e mettere in condivisione le proprie idee e sviluppare conoscenza fra i designer dell’invisibile: coloro che producono fonts e caratteri per i quali possiamo recepire contenuti e farci un’idea su ciò che accade nel mondo.”

Francesco Ghini

Per info, iscrizioni e programma:

https://2019.kerning.it

 

 

Francesco Ghini

Vivo a Faenza e mi occupo di ricerca biomedica e comunicazione scientifica. Ho conseguito un dottorato di ricerca in Medicina Molecolare presso l'Istituto Oncologico Europeo di Milano e numerose partecipazioni a conferenze internazionali come speaker. Parallelamente, ho seguito come direttore artistico la realizzazione dell'evento Estate di San Martino a Piacenza (2012 e 2013) e ho maturato una forte esperienza nell'ambito della comunicazione e dello storytelling. Nel 2014 ho aperto Buonsenso@Faenza e da questa esperienza, nel 2018, è nata l'agenzia Buonsenso Comunicazione. Amo il teatro, i film di Cristopher Nolan, i passatelli e sono terribilmente curioso.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.