Ivo Sassi: continua la celebrazione della carriera alla Galleria della Molinella

Dai colori caldi al blu cobalto. E’ sicuramente il colore l’elemento che più colpisce l’occhio nel vedere la mostra dedicata agli ottant’anni del ceramista faentino Ivo Sassi. Dopo aver celebrato i settant’anni con una mostra dedicatagli dal Museo internazionale delle Ceramiche, dove erano esposte tutte le opere del ceramista di proprietà del museo, il nuovo decennio è festeggiato alla Galleria della Molinella. L’esposizione, inaugurata il 25 novembre scorso, terminerà il 7 gennaio 2018, ed è stata allestita dall’architetto Ennio Nonni. 

La mostra alla Molinella fino al 7 gennaio, espone le ultime opere di Ivo Sassi

La mostra comprende una cinquantina di opere tutte realizzate nel biennio 2015-1017. All’interno del catalogo della mostra è possibile inoltre trovare contributi scritti dal vice sindaco Massimo Isola, dal direttore del museo Magi 900′ Giulio Bargellini e dalla direttrice del Mic Claudia Casali. L’esposizione si compone di opere create con grandi dischi di circa un metro di diametro e di pannelli rettangolari o quadrati dove il colore è il protagonista indiscusso.

Ivo Sassi: una carriera nella ceramica iniziata nel 1959

“Ivo Sassi – La Ceramica”, cosi è stata chiamata la rassegna, che è stata preceduta da un’altra mostra tenutasi a Brisighella, città natale del ceramista , intitolata “Dagli anni 50 a oggi”. Il ceramista faentino, che negli anni non hai mai rinunciato a esporre le sue idee, continua il suo percorso artistico iniziato nel 1959 con l’inaugurazione del primo studio personale a Faenza grazie al quale nel 1965 espone le sue prime grandi opere, tre pannelli in maiolica policroma per le motonavi “Angelina” e “Achille Lauro”, da allora lo stile del ceramista faentino è sempre stato ben riconoscibile.

Davide Drei

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.