Isola incontra il presidente del Con.Ami Bacchilega: al centro il tema dell’acquedotto Marradi-Faenza

Giovedì 29 ottobre il sindaco Massimo Isola e il vicesindaco con delega alle attività produttive e alle ‘partecipate’ del Comune di Faenza, Andrea Fabbri, hanno incontrato Fabio Bacchilega, neo-presidente del Con.Ami, e Carlo Baseggio, rappresentante per il Comune di Faenza all’interno del consiglio di amministrazione del Consorzio imolese. Si è trattato di un momento di confronto particolarmente importante visto che la Romagna faentina è il secondo maggiore azionista, dopo Imola, all’interno del consorzio.

Il ruolo di Con.Ami per la riqualificazione del complesso ex Salesiani

Tanti i temi all’ordine del giorno. Tra i punti discussi questa mattina tra gli amministratori faentini e il presidente Bacchilega, quello sul complesso degli ex Salesiani. Qui il Con.Ami è stato un partner strategico che ha creduto nei progetti di Faventia Sales investendo sul blocco palestra e sul piano terra di palazzo Don Bosco. «Quella di oggi -ha sottolineato il vicesindaco, Andrea Fabbri – è stata l’occasione di fare il punto sugli investimenti fatti sino a ora e su quelli futuri. Per la città l’intervento del Con.Ami è stato un momento cruciale per lo sviluppo del complesso degli ex Salesiani a dimostrazione che il parternariato pubblico-privato, quando ci sono progetti sostenibili e tempistiche certe, funziona».

Massimo Isola: “Un incontro molto positivo”

Altro tema affrontato quello relativo alla realizzazione da parte del Con.Ami di un nuovo acquedotto, da Marradi a Faenza passando da Brisighella, una delle esigenze importanti per il nostro territorio. Tra i punti sul tavolo del confronto ‘If Tourism Company’, l’agenzia di promo-commercializzazione turistica dei territori di Imola e Faenza nella quale il Con.Ami ha un ruolo importante, e sui progetti e appuntamenti sui quali If sta lavorando all’interno dell’Autodromo di Imola. «L’appuntamento di questa mattina – ha detto il sindaco Massimo Isola – è stato voluto per poter incontrare un partner strategico per lo sviluppo e per la Faenza del futuro che vogliamo disegnare nei prossimi anni. L’incontro è stato assolutamente positivo: abbiamo riscontrato una perfetta comunione di intenti».

Samuele Marchi

Giornalista, sono nato a Faenza e dopo la laurea in Lettere all’Università di Bologna frequento il master in 'Sviluppo creativo e gestione delle attività culturali' dell’Università di Venezia/Scuola Holden. Ho collaborato con diverse testate locali e nazionali come Veneto Economia, Alto Adige Innovazione, Cortina Ski 2021, Il Piccolo, Faenza Web Tv. Ho partecipato all'organizzazione del congresso nazionale Aiga 2015 e del Padova Innovation Day. Nel 2016 ho pubblicato il libro “Un viaggio (e ritorno) nei Canti Orfici” (Carta Bianca editore) dedicato al poeta Dino Campana. Amo i cappelletti, tifo Lazio e, come facendo un puzzle, cerco di dare un senso alle cose che mi accadono attorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.