Insieme per Cambiare: “Servono aiuti alle Pmi, ad oggi nessuna decisione dall’Amministrazione”

La lista civica Insieme per Cambiare di Faenza replica alle parole del sindaco Giovanni Malpezzi pubblicate sul suo profilo Facebook nei giorni scorsi. «Continuiamo a sperare che vada tutto bene – spiegano gli esponenti di Insieme per Cambiare – e non capiamo dove il sindaco abbia letto nel nostro comunicato una critica diretta a lui. Noi siamo una lista civica, impegnata politicamente nella città di Faenza, abbiamo sempre fatto della tutela alle piccole e medie imprese uno dei punti focali del nostro programma e continueremo a sostenerle con forza. La nostra non è una critica ma piuttosto una richiesta immediata di risorse concrete in aiuto alle attività commerciali, che usciranno da questo periodo con le ossa rotte».

“L’emergenza Coronavirus avrà strascichi senza precedenti”

«L’emergenza Covid – prosegue la nota – é una situazione gravissima e senza precedenti, è giusto che la priorità vada alla situazione sanitaria, siamo vicini a tutti quelli che stanno soffrendo, a tutti coloro che hanno perso un loro caro, a medici e infermieri che rischiano la vita per aiutare chi soffre e salvano quotidianamente vite sacrificando la loro con turni massacranti, ma dal punto di vista medico sanitario ricercatori e scienziati stanno lavorando alacremente per trovare una soluzione. Ciò che temiamo fortemente é che questa pandemia possa avere strascichi finanziari senza precedenti, e più che il consenso politico, ciò che ci sta a cuore in questo periodo, é fare in modo che l’Amministrazione comunale possa stanziare risorse e varare provvedimenti concreti che permettano alle piccole e medie imprese del territorio di sopravvivere.

IxC: “Servono tagli alle tasse e agevolazioni nel lungo periodo”

«Il nostro intervento – conclude Insieme per Cambiare – intendeva suggerire alcune delibere concrete in questa direzione, diverse amministrazioni, anche vicine a noi hanno già stabilito tagli sulle tassazioni e agevolazioni per le imprese nel medio periodo. Ad oggi a Faenza non ci risulta nessuna decisione in merito, anche se pur essendo presenti in consiglio comunale da diverse settimane non riceviamo informazioni. Impedire alle attività imprenditoriali di svolgere il proprio lavoro, é indispensabile per contenere la diffusione del virus, ma riteniamo che sia prioritario per ogni amministrazione pubblica pensare a come far sopravvivere le aziende a questo disastro senza precedenti. Quindi si, continuiamo a sperare e lotteremo con tutte le nostre forze, al fianco delle imprese locali, per fare in modo che tutto vada bene e il motto di Insieme per cambiare sarà #insiemeperresistere».

Samuele Marchi

Giornalista, sono nato a Faenza e dopo la laurea in Lettere all’Università di Bologna frequento il master in 'Sviluppo creativo e gestione delle attività culturali' dell’Università di Venezia/Scuola Holden. Ho collaborato con diverse testate locali e nazionali come Veneto Economia, Alto Adige Innovazione, Cortina Ski 2021, Il Piccolo, Faenza Web Tv. Ho partecipato all'organizzazione del congresso nazionale Aiga 2015 e del Padova Innovation Day. Nel 2016 ho pubblicato il libro “Un viaggio (e ritorno) nei Canti Orfici” (Carta Bianca editore) dedicato al poeta Dino Campana. Amo i cappelletti, tifo Lazio e, come facendo un puzzle, cerco di dare un senso alle cose che mi accadono attorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.