Inediti: i racconti delle opere di Carlo Zauli sbarcano sul web del museo faentino

Sono giorni insoliti, durante i quali anche chi ama viaggiare e visitare i luoghi della cultura deve rinunciare a qualche abitudine. Il Museo Carlo Zauli è di fatto chiuso, ma le nostre porte restano aperte attraverso i canali social e il sito web del Mcz. Desideriamo segnalare video, interviste e visite guidate online che sono state incluse nel canale “Arte e Mostre”, promosso dalla Regione Emilia-Romagna all’interno di EmiliaRomagnaCreativa, e nel canale dedicato al Turismo Emilia Romagna, il blog di Apt Servizi Emilia-Romagna, #inEmiliaRomagna.

Nella nostra regione c’è tanto da scoprire anche “da lontano” e grazie alla rete lo possiamo fare. Queste iniziative, capaci di raccontare musei e luoghi di arte e cultura online, propongono nuove modalità di fruizione, in attesa delle riaperture che ci auguriamo imminenti. Abbiamo inoltre realizzato Inediti – opere invisibili del Museo Carlo Zauli, una serie di racconti visivi dedicati a riflessioni, ricordi, aneddoti inediti che ruotano attorno ad opere oggi invisibili nel percorso espositivo ma realizzate nei nostri storici laboratori e rivolti sia agli amici del Museo Carlo Zauli che seguono assiduamente tutte le nostre iniziative, sia a chi non conosce a fondo la nostra istituzione.

Dedichiamo inoltre opportunità interessanti alle scuole, attraverso una visita virtuale al museo e alle opere di Carlo Zauli, augurandoci che ciò possa essere di stimolo e approfondimento allo studio della ceramica e della scultura contemporanea. Di seguito abbiamo indicato alcune delle iniziative online proposte e consigliate. Vi invitiamo a seguire i nostri social mentre #iorestoacasa e #museocarlozaulionline #laculturanonsiferma perchè le sorprese non mancheranno. Cordialmente

Matteo Zauli, direttore del Museo Carlo Zauli, progettista culturale, esperto di ceramica, fondatore del Mcz.

Le proposte online del Museo Carlo Zauli di Faenza

Mcz online, Inediti a cura di Matteo Zauli

Inediti, le opere invisibili del Museo Carlo Zauli. Skateboard, di Bruno Peinado (2003).
Video a cura di Matteo Zauli, progettista culturale, esperto di ceramica, fondatore e direttore del Museo Carlo Zauli. https://www.youtube.com/watch?v=zn_xlE3w8NE
#laculturanonsiferma #CarloZauli #MCZ #museocarlozaulionline

Mcz online, Nel mondo di Carlo Zauli

#laculturanonsiferma

Mcz online, L’Emilia Romagna a casa tua: il Museo Carlo Zauli di Faenza

Intervista a Matteo Zauli
http://www.radioemiliaromagna.it/programmi/andar-musei/museo_carlo_zauli_faenza.aspx
#inEmiliaRomagna #laculturanonsiferma

Mcz online, Ruota strappata di Carlo Zauli

Una visita guidata virtuale alla Ruota Strappata, opera realizzata da Carlo Zauli nel 1967 – 1968.
Scultura in grès e smalto “bianco Zauli”, a forma di grande ruota con una lunga frattura centrale che ne provoca una lieve torsione rispetto al suo asse.
https://bit.ly/3dDEAUh

Mcz online, Carlo Zauli: i Bianchi

Una selezione di opere realizzate dall’artista dagli anni ’60 sino agli anni’80 in mostra alla Pinacoteca Comunale Città di Castello, Palazzo Vitelli alla Cannoniera.

Samuele Marchi

Giornalista, sono nato a Faenza e dopo la laurea in Lettere all’Università di Bologna frequento il master in 'Sviluppo creativo e gestione delle attività culturali' dell’Università di Venezia/Scuola Holden. Ho collaborato con diverse testate locali e nazionali come Veneto Economia, Alto Adige Innovazione, Cortina Ski 2021, Il Piccolo, Faenza Web Tv. Ho partecipato all'organizzazione del congresso nazionale Aiga 2015 e del Padova Innovation Day. Nel 2016 ho pubblicato il libro “Un viaggio (e ritorno) nei Canti Orfici” (Carta Bianca editore) dedicato al poeta Dino Campana. Amo i cappelletti, tifo Lazio e, come facendo un puzzle, cerco di dare un senso alle cose che mi accadono attorno.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.