Omicidio Ilenia Fabbri: si indaga sul possibile movente

Chi solitamente si occupa di cronaca sa bene che le primissime ore che seguono un omicidio sono le più importanti per raccogliere indizi, identificare le linee dell’indagine. E’ altrettanto vero maggiore è il tempo che passa dall’omicidio, più è complesso risolvere il caso e identificare quanto realmente successo. Nonostante queste, proseguono senza sosta le indagini degli inquirenti che nei giorni scorsi hanno raccolto nuovi elementi.

Omicidio Ilenia Fabbri: continuano le indagini sull’ex-marito

A otto giorni dalla morte di Ilenia Fabbri, faentina 46enne assassinata sabato 6 febbraio 2021 nel suo appartamento in Via Corbara, si procede passo dopo passo per raccogliere ogni traccia disponibile. Un unico indagato iscritto nella lista degli inquirenti: l’ex-marito della vittima Claudio Nanni, faentino di 53 anni titolare di una autofficina in via forlivese. Il quadro istruito nelle indagini intravede un possibile movente per un contenzioso fra gli ex-coniugi. Ilenia Fabbri, aveva infatti aperto una causa di lavoro contro l’ex, lamentando mancati compensi per 100mila euro legati alla sua collaborazione nell’impresa di famiglia, dove Ilenia lavorava al tempo in cui stavano insieme. Il prossimo 26 febbraio ci sarebbe stata una nuova udienza al riguardo.

Un altro elemento viene dalla deposizione di una persona vicino al marito, che si è presentato autonomamente in commissariato, che ha riportato alcune confidenze di Claudio Nanni sulla moglie: se avesse continuato così, “prima o poi le avrebbe mandato qualcuno a farle la festa“.

Riportati i particolari della telefonata fra Arianna Nanni e la sua compagna la mattina dell’omicidio

Emersi anche nuovi elementi sulla mattina dell’omicidio: è stata registrata l’immagine di una figura scura captata da una telecamera privata non distante dall’abitazione di via Corbara e in un orario compatibile con quello del delitto avvenuto a cavallo delle 6. Il Resto del Carlino, riporta infine alcuni particolari della chiamata di Arianna, la compagna rimasta in casa, alla figlia di Ilenia in auto con il padre. Viene descritto come, durante la chiamata, Arianna Nanni abbia invitato la giovane a prendere l’attizzatoio del camino e andare a vedere cosa stesse succedendo. A quel punto il padre avrebbe invece intimato di rimanere chiusa in camera: difficile capire se perchè a conoscenza di ciò che sarebbe successo o, diversamente, per una premura verso la ragazza. 

 

 

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.