“Idee Ricostituenti”: un progetto di cittadinanza attiva dell’Unione della Romagna faentina

Fare esperienza della democrazia diretta, partecipare in prima persona all’amministrazione del proprio comune proponendo idee e iniziative. Questo l’obiettivo del progetto “Idee Ricostituenti”, promosso dall’Unione della Romagna faentina a cui è stato dato il via il 15 marzo. I cittadini residenti nei comuni dell’Unione possono presentare le loro proposte dal 15 marzo al 9 maggio su un’apposita piattaforma. Per le idee vincenti sono stati messi a disposizione finanziamenti da un valore complessivo di 43mila euro.

“Idee Ricostituenti”: un progetto di bilancio partecipativo

Si tratta di un progetto di bilancio partecipato che l’Unione ha promosso grazie alla precedente partecipazione al Bando Regionale sulla Partecipazione 2020 che contribuisce a finanziare progetti che mettono al centro il metodo partecipativo, l’ascolto, la discussione ed il pieno coinvolgimento della società civile.

Come partecipare al progetto

Possono partecipare al progetto tutti i cittadini in possesso di codice fiscale che abbiano compiuto i sedici anni e siano residenti nei comuni dell’Unione, ovvero Casola Valsenio, Castel Bolognese, Faenza, Riolo Terme e Solarolo. Le proposte vanno presentate su un’apposita piattaforma, www.partecipo-romagnafaentina.it, dal 15 marzo al 9 maggio. Le idee presentate dovranno riguardare almeno uno di tre temi specifici: trasformazione e transizione digitale, politiche giovanili, inclusione sociale e contrasto alle marginalità.

Selezione e finanziamenti per le idee migliori

Dal 10 maggio al 23 maggio verrà avviata una fase intermedia di valutazione di ammissibilità dei progetti che aprirà la strada alla fase di votazione che invece avrà luogo dal 24 maggio al 27 giugno. Quest’ultima fase coinvolge direttamente tutti i cittadini: anche chi non ha proposto progetti potrà infatti votare le proposte che riterrà più interessanti. Le idee più votate passeranno infine al giudizio di una commissione tecnica che ne valuterà l’effettiva fattibilità prima di essere finanziate e realizzate dai Comuni. Per i progetti vincitori sono infatti stati disposti 43 mila euro di finanziamento complessivo. Nello specifico sono previsti cinque progetti da 5mila euro ciascuno a Faenza, un progetto da 3mila euro a Casola Valsenio e un progetto da 5mila euro a Castel Bolognese, Riolo Terme e Solarolo.

Per informazioni

Per avere informazioni dettagliate i cittadini possono visitare la piattaforma www.partecipo-romagnafaentina.it. Per il supporto tecnico è possibile scrivere una mail all’indirizzo partecipo@romagnafaentina.it e a breve verrà attivato uno sportello online, in modalità videochiamata, che fornirà supporto su prenotazione.

 

 

 

Letizia Di Deco

Classe 1998, vivo a Faenza. Mi sono laureata in Lettere Moderne all’Università di Bologna e qui continuo a studiare Italianistica. In attesa di tornare in classe da prof, mi piace fare domande a chi ha qualcosa di bello da raccontare su ciò che accade dentro e fuori le pareti della scuola. Ho sempre bisogno di un buon libro da leggere, di dire la mia opinione sulle cose, di un po' di tempo per una corsetta…e di un caffè

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.