Le fiancate del Green-go bus si colorano con le opere d’arte di due ragazzi di Faenza

Nei mesi scorsi Viaggi Erbacci, azienda faentina che gestisce per il Comune manfredo le due linee di bus elettrici che gratuitamente accompagnano ogni giorno centinaia di persone, assieme all’associazione Autismo Faenza aveva promosso un concorso di disegno rivolto ai ragazzi che l’Onlus segue per stimolare la loro creatività. Gli elaborati risultati vincitori avrebbero poi caratterizzato la livrea del Green-Go Bus che in questo modo diventa ambasciatore non solo della volontà ‘green’ del Comune di Faenza nell’ambito del trasporto pubblico ma anche dei progetti dell’associazione Faenza Autismo in allineamento con l’amministrazione faentina.

Un progetto in collaborazione con l’associazione Autismo Faenza

Tema del concorso di disegno era ‘La città del futuro’. Ai ragazzi che partecipavano era stato chiesto di produrre un disegno, una piccola opera d’arte, che in qualche modo rappresentasse la loro città ideale. «I risultati – spiega Giorgio Erbacci, amministratore delegato di Viaggi Erbacci Faenza – sono stati incredibili; i ragazzi hanno realizzato due disegni che ci hanno spiazzato in senso positivo portandoci a comprendere quanto, con un piccolo sforzo, e stimolando le competenze dei ragazzi, si possano ottenere dei grandi risultati. Insegnamento che traslato sul piano pratico incarna la filosofia che Viaggi Erbacci ha messo in campo proprio con il Green-Go Bus, un mezzo elettrico a inquinamento zero, esempio in Italia e nel mondo di mobilità sostenibile quella alla quale tutti dovremmo guardare per un pianeta più pulito, quello che vorremmo lasciare ai nostri figli».

Il tema del concorso ‘La città del futuro’

I disegni scelti dalla giuria sono stati quelli di Simone Missiroli ed Enrico Montaguti. Nelle scorse settimane si è svolta la premiazione alla presenza dell’amministrazione manfreda, in attesa che i disegni dei due vincitori venissero riprodotti in scala per poi essere applicati sulle fiancate del Green-Go-Bus. Proprio nei giorni scorsi uno dei due mezzi elettrici è stato caratterizzato dai disegni di Simone ed Enrico. «L’idea – ha concluso Giorgio Erbacci – è quella di far conoscere questa esperienza anche fuori dall’Italia attraverso il circuito di Lufthansa City Center, network che riunisce più di 650 agenzie in più di 90 paesi nel mondo, Faenza compresa, della compagnia aerea tedesca. Questo ci permetterà di far conoscere il brand ‘Faenza città del futuro’ iniziativa nella quale Viaggi Erbacci è impegnata fortemente. Nel frattempo i faentini, in questi giorni stanno ammirando i lavori dei ragazzi attraverso il Green-Go-Bus».

A gennaio 2020 trasportati oltre 21mila passeggeri

Solo nel mese di gennaio 2020, le due linee del Green-Go Bus, hanno trasportato oltre 21mila passeggeri. Nei giorni scorsi inoltre sui due mezzi sono stati applicati gli adesivi con la simbologia Caa, Comunicazione aumentativa alternativa, universale comprensibile a tutti e offre una modalità alternativa di comunicazione anche a persone con deficit cognitivi.

Samuele Marchi

Giornalista, sono nato a Faenza e dopo la laurea in Lettere all’Università di Bologna frequento il master in 'Sviluppo creativo e gestione delle attività culturali' dell’Università di Venezia/Scuola Holden. Ho collaborato con diverse testate locali e nazionali come Veneto Economia, Alto Adige Innovazione, Cortina Ski 2021, Il Piccolo, Faenza Web Tv. Ho partecipato all'organizzazione del congresso nazionale Aiga 2015 e del Padova Innovation Day. Nel 2016 ho pubblicato il libro “Un viaggio (e ritorno) nei Canti Orfici” (Carta Bianca editore) dedicato al poeta Dino Campana. Amo i cappelletti, tifo Lazio e, come facendo un puzzle, cerco di dare un senso alle cose che mi accadono attorno.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.