Grande Giove! Venerdì 10 luglio lo spettacolo di Wannabe che porta alla scoperta delle stelle

Uno spettacolo che intreccia mitologia e osservazione del cielo stellato con un taglio comico e leggero, abbinato a un pic-nic gourmet appositamente creato da Locanda della Fortuna nella collina di monte Piano. Teatro Wannabe si presenta ancora sulla scena faentina fra le numerose iniziative culturali in città, nonostante il momento difficile, dopo la serata al Museo Carlo Zauli, per Padiglione Estate, con la serate di improvvisazione “Tocco a specchio” ora propongono il format innovativo per viaggiare con la mente e lo spirito scoprendo il cielo stellato e le sue storie millenarie. Le suggestioni di “Grande Giove!”, spettacolo inedito prodotto da Teatro Wannabe, e progettato in ogni particolare per trasformare una serata estiva in un viaggio nello spazio e nel tempo. Lo spettacolo si terrà alla Locanda della Fortuna di Faenza (via San Mamante, 136) venerdì 10 luglio 2020 dalle ore 22, con inizio degustazioni alle ore 20.

Alla scoperta del cielo stellato

Il sole che tramonta all’orizzonte, buon cibo, un calice di vino…le luci vanno giù, si accendono le stelle e inizia lo spettacolo. Questa la magia della serata che abbiamo sognato e progettato con la Locanda della Fortuna, nell’atmosfera della collina di monte Piano, che già ha ispirato il poeta Nino Tini, trasformata in teatro a cielo aperto. «Da anni abbiamo portato avanti progetti artistici basati sul teatro d’improvvisazione. Grande Giove! è il nostro progetto più ambizioso – spiegano da Wannabe – non una performance d’intrattenimento ma un’opera di teatro site-specific costruita per sottrazione. Non c’è palcoscenico: c’è il cielo stellato. Non ci sono attori visibili in scena: nel buio le protagoniste sono una voce, la musica e le stelle». È consigliato portare con sè un telo o altra superficie per accomodarsi: l’intera serata si svolgerà sul prato.

Il progetto di Teatro Wannabe

Teatro Wannabe nasce dall’esigenza di sviluppare progetti artistici e formativi attraverso lo strumento del teatro, dell’improvvisazione e della narrazione. Operante dal 2014 come Progetto ImproFaenza, che per primo ha costruito un movimento di improvvisazione teatrale a Faenza, Teatro Wannabe opera oggi su tutto il territorio emiliano-romagnolo per rivolgere la propria proposta a più interlocutori: negli ultimi anni abbiamo collaborato con istituti scolastici, enti pubblici, associazioni, locali ed aziende, per promuovere attività artistiche e formative che spaziano dall’educazione al teatro forum, dalla drammaturgia applicata alla medicina al teatro site-specific. Organizza inoltre laboratori rivolti a ragazzi e adulti che vogliono scoprire questa arte: il teatro di improvvisazione, grazie alle sue caratteristiche di messa in scena altamente partecipata e coinvolgente, è ormai uno strumento diffuso in tutto il mondo per educare l’ascolto, la creatività e la fiducia reciproca.

Info e prenotazioni: Locanda della Fortuna, via San Mamante, 136, Loc. Oriolo dei Fichi – 48018 Faenza (RA); +39 0546 642318, +39 339 7236478; info@locandafortuna.it

Samuele Marchi

Giornalista, sono nato a Faenza e dopo la laurea in Lettere all’Università di Bologna frequento il master in 'Sviluppo creativo e gestione delle attività culturali' dell’Università di Venezia/Scuola Holden. Ho collaborato con diverse testate locali e nazionali come Veneto Economia, Alto Adige Innovazione, Cortina Ski 2021, Il Piccolo, Faenza Web Tv. Ho partecipato all'organizzazione del congresso nazionale Aiga 2015 e del Padova Innovation Day. Nel 2016 ho pubblicato il libro “Un viaggio (e ritorno) nei Canti Orfici” (Carta Bianca editore) dedicato al poeta Dino Campana. Amo i cappelletti, tifo Lazio e, come facendo un puzzle, cerco di dare un senso alle cose che mi accadono attorno.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.