Grande esordio per il Faenza Calcio: netto 3-0 sul Mesola

Questa volta, oltre al gioco, sono arrivati anche i gol e così il Faenza festeggia il netto 3-0 sul Mesola all’esordio in campionato al “Bruno Neri” domenica 11 ottobre 2020. Una prova convincente per i ragazzi di mister Alessandro Moregola, che hanno dimostrato pure una ottima condizione di forma. Il match inizia con il Faenza determinato e già al 10’ Pioppo in contropiede sceglie il tiro dalla distanza che non impensierisce l’ex Calderoni, il quale respinge poi a pugni una insidiosa conclusione di Giacomo Lanzoni dalla bandierina.

Nel 1° tempo anche un rigore sbagliato per il Faenza

Al 23’ ghiotta occasione per il Faenza quando il dinamico Montemaggi è atterrato da dietro da Pittaluga in area. Rigore netto che però Pioppo non sfrutta mandando la palla a lato di pochi centimetri dopo aver spiazzato Calderoni. Dopo altre due opportunità costruite dal Faenza con Nicola Albonetti, che si libera bene, ma conclude alto e Pioppo che indirizza a rete senza impensierire Calderoni, è il Mesola a sfiorare il gol nel recupero quando Lucci è rapido a inserirsi in area su cross dalla sinistra e colpire di testa, trovando però sulla sua strada un reattivo Ravagli respinge prima il tiro e poi la ribattuta.

Reti tutte nella ripresa: Montemaggi, G. Lanzoni, Pioppo

Nel secondo tempo il Faenza riparte subito con l’acceleratore premuto e il vantaggio arriva al 10’ quando Pioppo dalla tre quarti mette a centro area un bel pallone su cui Montemaggi è bravissimo a intervenire e con un destro a giro battere Calderoni, inutilmente proteso in tuffo: 1-0. Il Faenza cresce e costruisce occasioni che vedono protagonista Giacomo Lanzoni il quale prima conclude a rete dal limite dell’area trovando la risposta di Calderoni, e poi pennella un insidioso cross da calcio d’angolo su cui Manaresi arriva un attimo in ritardo. Il raddoppio manfredo arriva però dopo un minuto quando lo stesso Giacomo Lanzoni finalizza al meglio una splendida verticalizzazione di Betti, e a tu per tu con Calderoni lo trafigge con un tiro a fil di palo per il 2-0. Il terzo gol, sfiorato da capitan Missiroli che colpisce la traversa a portiere battuto, arriva al 33’ quando Montemaggi ricambia il favore confezionando un cross perfetto per Pioppo che si fa luce tra i difensori avversari e spedisce in rete il 3-0. Il Mesola, in chiaro affanno, cerca di salvare l’onore e ci prova prima con Pregnolato, la cui staffilata termina a lato di poco, poi con Finotti che però trova un eccellente Ravagli che compie una vera prodezza deviando in angolo.

Faenza-Mesola 3-0, il tabellino

Faenza: Ravagli, F. Lanzoni, N. Albonetti (44’ st Venturelli), Gabrielli, Bertoni, Manaresi, Missiroli, Montemaggi, Betti (30’ st Costa), G. Lanzoni (42’ st P. Lanzoni), Pioppo. A disp. Tassinari, Karaj, A. Albonetti, Conti, Errani, Solaroli. All. Moregola
Mesola: Calderoni, Lucci, Frigato (35’ st Camisotti), Manari, Pittaluga (39’ st Manojlovic), Cavallari, Tecame (35’ st Virgili), Garbin, Finotti (44’ st Pezzolato), Corradin (20’ st Pregnolato), Farinelli. A disp. Berto, Zanella, Ranzato, Zanellati. All. Zangirolami

Reti: 10’ st’ Montemaggi, 25’ st G. Lanzoni, 33’ st Pioppo.

Samuele Marchi

Giornalista, sono nato a Faenza e dopo la laurea in Lettere all’Università di Bologna frequento il master in 'Sviluppo creativo e gestione delle attività culturali' dell’Università di Venezia/Scuola Holden. Ho collaborato con diverse testate locali e nazionali come Veneto Economia, Alto Adige Innovazione, Cortina Ski 2021, Il Piccolo, Faenza Web Tv. Ho partecipato all'organizzazione del congresso nazionale Aiga 2015 e del Padova Innovation Day. Nel 2016 ho pubblicato il libro “Un viaggio (e ritorno) nei Canti Orfici” (Carta Bianca editore) dedicato al poeta Dino Campana. Amo i cappelletti, tifo Lazio e, come facendo un puzzle, cerco di dare un senso alle cose che mi accadono attorno.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.