Brisighella: gli eventi del Giorno della Memoria, dall’incontro con Cesare Finzi a ‘La vita è bella’

Incontri nelle scuole ed eventi per la comunità. Lunedì 27 gennaio 2020 l’Istituto Comprensivo di Brisighella organizza una serie di iniziative in occasione della Giornata della Memoria. Alle ore 10.40 tutte le classi, alla presenza del nuovo dirigente Emanuele Pirrottina e delle autorità, si riuniranno nell’atrio della scuola per ricordare e commemorare le vittime con la presentazione di alcuni componimenti poetici e l’esecuzione di brani musicali preparati dagli studenti dell’Istituto; con un pensiero particolare a Vittoriano Zaccherini sopravvissuto ai campi di sterminio, per un decennio memoria storica dell’Istituto e scomparso da pochi anni. Al termine dell’incontro due proiezioni: una, “Monsieur Batignole”, per le classi prime e seconde,l’altra, “Storia di una ladra di libri”, per le classi terze, seguirà nelle singole classi un momento educativo di condivisione valoriale e di riflessione.

Martedì 4 febbraio le scuole incontrano Cesare Finzi

Sempre all’interno di questa importante condivisione dei principi di educazione alla cittadinanza, martedì 4 febbraio le classi terze incontreranno il dottor Cesare Moisè Finzi testimone diretto delle persecuzioni razziali. Si ricorda a tutti che la Repubblica italiana con la legge n. 211 del 20 luglio 2000 ha istituito per la giornata del 27 gennaio, data di apertura dei cancelli di Auschwitz, come “Giorno della Memoria”invitando tutte le scuole a organizzare iniziative per ricordare gli eventi tragici dell’Olocausto; lo sterminio del popolo ebraico, le leggi razziali, la persecuzione, la deportazione, la prigionia e la morte anche di tutti coloro che erano “diversi” o si opponevano al progetto di sterminio.

La vita è bella il 30 gennaio alla sala Cicognani

Il Comune di Brisighella in occasione delle iniziative legate alla giornata della Memoria, a testimonianza di un tragico passato, invita la cittadinanza alla visione di una grande proposta cinematografica, da rivedere sempre volentieri, per non dimenticare. Giovedì 30 gennaio alle ore 20.30, alla sala polivalente Cicognani (via Pascoli 1) si propone il film “La Vita è Bella”, con la magistrale regia e interpretazione di Roberto Benigni. Il genio di Roberto Benigni è abilmente espresso in questa significativa proposta, che vale sempre la pena di rivedere. Il regno delle tenebre è dove manca la possibilità di ridere, il campo di concentramento lo può rappresentare in assoluto. Tra i prigionieri, talvolta, riesce a sopravvivere un barlume di resistenza umana. Le lacrime sopravvivono insieme ad un sorriso in una sorta di equilibrio. “Vedere l’altro lato delle cose – come dice Benigni – il lato surreale e divertente, o riuscire ad immaginarlo, aiuta a non essere spezzati, trascinati via come fuscelli…..”

Samuele Marchi

Giornalista, sono nato a Faenza e dopo la laurea in Lettere all’Università di Bologna frequento il master in 'Sviluppo creativo e gestione delle attività culturali' dell’Università di Venezia/Scuola Holden. Ho collaborato con diverse testate locali e nazionali come Veneto Economia, Alto Adige Innovazione, Cortina Ski 2021, Il Piccolo, Faenza Web Tv. Ho partecipato all'organizzazione del congresso nazionale Aiga 2015 e del Padova Innovation Day. Nel 2016 ho pubblicato il libro “Un viaggio (e ritorno) nei Canti Orfici” (Carta Bianca editore) dedicato al poeta Dino Campana. Amo i cappelletti, tifo Lazio e, come facendo un puzzle, cerco di dare un senso alle cose che mi accadono attorno.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.