Imprenditoria straniera: buone pratiche, incontro a Castel Bolognese

“Ma c’è?”: questo il titolo del Forum Comunale dell’Immigrazione del 2019 che quest’anno sarà incentrato sull’imprenditoria straniera: l’obiettivo è quello di confrontarsi per migliorare e incentivare questo settore, valorizzando e supportando le competenze di quei cittadini che partendo da un sogno nel cassetto si mettono in gioco per raggiungere i propri obiettivi, diventando una risorsa per il territorio. L’incontro del Forum quest’anno si terrà sabato 30 novembre dalle 15.30 alle 18.30 al Teatro del Vecchio Mercato di Castel Bolognese (via Rondinini 19) e sarà l’occasione per promuovere nel territorio dell’Unione esempi virtuosi di imprenditoria straniera.

L’incontro fa parte del 2° Festival itinerante del dialogo interculturale e interreligioso dal titolo “Parole e fatti”. «Il festival costituisce la parte fondante di un progetto che l’Unione ha presentato, ottenendo un finanziamento, alla regione Emilia-Romagna – afferma l’assessore all’Inclusione Sociale Andrea Luccaroni– per l’attuazione di una serie di iniziative volte a lavorare sul tema “Parole e fatti”: l’intento è quello di favorire occasioni di dialogo che diventano importanti se le conclusioni a cui si arriva non sono solo quelle di un avvicinamento a parole ma portano a fatti concreti che favoriscano una società inclusiva».

forum immigrazione faenza

Forum Comunale dell’Immigrazione: i partecipanti all’incontro sull’imprenditoria straniera

Apriranno il Forum Luca Della Godenza, sindaco di Castel Bolognese, Carina Busto, presidente della Consulta dei cittadini e delle cittadine straniera del comune di Faenza e l’assessore Luccaroni. Protagonisti dell’incontro saranno però gli attori locali che giocano un ruolo fondamentale nella vita di un’impresa. Per questo, interverranno Milena Barzaglia, rappresentante del Tavolo degli Imprenditori dell’Unione della Romagna Faentina, Livia Bertocchi, esperta di microcredito della Bcc Ravennate, Forlivese e Imolese e Sonia Bonanno che lavora alla Direzione Generale Economica della conoscenza del lavoro e dell’impresa della regione Emilia-Romagna. A moderare l’incontro sarà Ornela Hila, giornalista di Sette Sere e autrice del libro “Eccellenze Straniere”. «L’obiettivo principale – afferma Carina Busto – è quello di far conoscere alla cittadinanza esempi di cittadini stranieri che ce l’hanno fatta e il contributo che danno alla società sia dal punto di vista economico che sociale».

La compagnia teatrale Wannabe e la cooperativa sociale RicercAzione collaboreranno all’evento

Il Forum di quest’anno avrà una veste un po’ più dinamica e coinvolgente grazie al supporto della cooperativa sociale Ricercazione che si occuperà dell’animazione della giornata attraverso un format innovativo che si avvale della partecipazione della compagnia teatrale Wannabe e della tecnica del Teatro Forum, tipica del Teatro dell’Oppresso. Verranno messe in scena due diverse narrazioni, che tratteranno il tema dell’accesso al credito e delle complicazioni burocratiche; grazie al Teatro Forum, gli spettatori si attiveranno e diventeranno parte integrante della scena per esplorare e trasformare la realtà che in scena essi stessi vivono. «Tante scene si fermeranno all’apice della crisi – spiega Giovanna Nicosia di Ricercazione- e si chiederà a quel punto agli spettatori, che diventeranno ‘spett-attori’, di intervenire sulla scena per proporre soluzioni e per confrontarsi con le loro esperienze di vita».

Matteo Nati

Nato a Faenza nel 1993, mi sono laureato in Italianistica e Scienze linguistiche all’Università di Bologna. Ho insegnato per un anno all’Istituto Alberghiero di Riolo Terme ma continuo a non sapermi orientare in una cucina. Appassionato di pallacanestro, politica e storia inglese, datemi una serie tv con dialoghi ben scritti e sarò completamente vostro.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.