Torna la Festa di Strada nei vicoli delle Vergini e Montini

Chi l’ha detto che dai rapporti di vicinato non possa nascere qualcosa di buono? A questo si ispira Festa di strada, una festa fra arte, cultura, cibarie, libri, musica, divertimento e convivialità, promossa da alcuni residenti dei vicoli con il coordinamento organizzativo della Bottega Bertaccini. Ad un anno di distanza dall’edizione precedente, la festa tornerà ad animare vicolo delle Vergini e vicolo Montini nella serata di mercoledì 5 luglio dalle ore 20.00 alle ore 23.00.

 

Una serata a porte aperte

Una festa a porte aperte, dove i residenti e coloro che lavorano nei vicoli Vergini e Montini apriranno a centinaia di visitatori le proprie case, studi, laboratori, cortili, giardini, allestendo anche un tavolo per offrire qualcosa da bere e da mangiare. L’area sarà chiusa al traffico per agevolare la libera circolazione dei passanti e la riuscita ottimale degli eventi in programma. Inoltre, proseguirà anche quest’anno la collaborazione con il “Palazzo Borghesi Living Lab”, che consentirà di effettuare alcune visite guidate agli ambienti ottocenteschi del palazzo. Le visite saranno guidate da Luisa Renzi, nelle ore 20,30 – 21,30 – 22,30, con ingresso da vicolo Montini 20.

 

L’arte protagonista

Il programma prevede una serie di incontri alla scoperta del lavoro degli artisti che operano nell’area tra cui Aldo Rontini (Scultore, vicolo Montini 16), Palazzo Borghesi Living Lab (Casa e Laboratorio, vicolo Montini 20) e A+4 Studio Architettura (vicolo Montini 4A). Lungo i muri di vicolo Montini sarà inoltre possibile ammirare i quadri di Nevio Bedeschi e Bice Ferraresi, le fotografie di Emanuela Ghini e Raffaele Tassinari e le sculture di Giorgio Palli. Completeranno la serata i balli popolari romagnoli e un’esibizione di Tai Ji Quan a cura della Associazione Chen Fa.

 

Vecchi, nuovi mestieri e musica

La serata sarà anche un’occasione per scoprire i lavori di una volta come quello del vasaio con Arnaldo Cavallazzi al suo tornio ceramico e del borsaio con Francesco Banzola e i suoi oggetti in pelle (borse, cinture, accessori). In programma inoltre un laboratorio ceramico per bambini con il ceramista Gino Geminiani, mentre le sarte di Dress Again insegneranno come fare abiti nuovi usando vecchie stoffe.

Alle ore 20,30 spazio al primo momento musicale della serata in vicolo delle Vergini con Aldo Fabbri e i suoi amici. Alle ore 21.00, presso A+4 Studio Architettura in vicolo Montini 4A, Stefano Saviotti presenterà il suo nuovo libro “Faenza sotterranea” Gallerie, cantine, cripte e altri luoghi nascosti, con la partecipazione di Giorgio Gualdrini. Concluderà la serata Note centenarie, un concerto per pianoforte che andrà in scena alle ore 22.00 e che vedrà alternarsi Roberta Pandolfi, Massimiliano Rocchetta e Angelo Buti, con la partecipazione straordinaria di Maria Claudia Bergantin.

Prossimi appuntamenti in calendario

Per gli amanti della poesia romagnola, ecco un altro appuntamento da segnare in agenda. Nella serata di domenica 23 luglio a Cassanigo, nel prato di fronte alla chiesa, verrà organizzato una “Brènda d’istê / Poeti romagnoli e musica a un anno dalla scomparsa di Giovanni Nadiani”. L’appuntamento è a partire dalle ore 19.30, con una merenda offerta dal Circolo Parrocchiale e dalla famiglia Nadiani. A seguire ci saranno gli interventi dei poeti Carlo Falconi, Paolo Gagliardi, Gianfranco Miro Gori, Nevio Spadoni, Annalisa Teodorani, Laura Turci e Giuseppe Bellosi in un breve recital di dialet-kabarett di Giovanni Nadiani. Musica con Quinzàn.

Rispondi