Imparare la raccolta differenziata: dal 22 al 26 giugno vari info point a Faenza

Proseguono le iniziative di informazione per aumentare la raccolta differenziata nel Comune di Faenza. Come riportato nella lettera distribuita nei giorni scorsi alle utenze del centro storico, ogni cittadino ha un ruolo attivo insostituibile per la buona gestione dei propri rifiuti. Purtroppo, proprio nel centro cittadino la raccolta differenziata non è ancora svolta correttamente: in particolare il cassonetto per la raccolta dei rifiuti indifferenziati contiene spesso materiali che andrebbero differenziati negli altri contenitori. Per questo dal 22 al 26 di giugno Hera e il Comune di Faenza mettono a disposizione dei cittadini degli info point con la presenza di un informatore ambientale presso alcune isole ecologiche di base.

Fare una corretta raccolta differenziata non è solo un obbligo di legge: il comportamento di ogni cittadino è importante per diminuire progressivamente la produzione dei rifiuti e costruire spazi sempre più sostenibili a beneficio del territorio e dell’intera comunità. Differenziare i rifiuti permette il riciclo dei materiali supportando così l’economia circolare e contenendo il consumo di risorse per la produzione di materiali di uso quotidiano. Ogni violazione è sanzionabile e inoltre sono attivi sistemi di videosorveglianza per individuare comportamenti scorretti.

L’educazione ambientale si impara in strada: il calendario degli info point di Hera

Gli info point Hera rientrano nel progetto di riorganizzazione dell’intero Comune e saranno operativi dal 22 al 26 giugno presso le isole ecologiche riportate di seguito e secondo il seguente calendario:

– dalle 9 alle 10: piazza Martiri della Libertà 51 (presso il palazzo del Podestà), via Severoli (angolo via N. Sauro), via Ubaldini 2 (angolo via Naviglio) e corso Garibaldi 51/B;
– dalle 10 alle 11: via Bondiolo 40, piazza Martiri della Libertà 51
(presso il palazzo del Podestà), via Ughi 4 e piazza San Francesco 24;
– dalle 11 alle 12: via Manfredi 13/A, via Cavour 11, piazza Martiri della Libertà 51
(presso il palazzo del Podestà) e via Naviglio 29;
– dalle 15 alle 16: via San Bernardo 2, via Castellani 1, via Campidori 18
(angolo via San Nevolone), piazza Martiri della Libertà 51 (presso il palazzo del Podestà)
– dalle 16 alle 17: vicolo Dogana 26, via Castellani 35(angolo via Severoli), via Frà Paganelli 2/A(angolo piazza San Domenico) e via Tomba 1 (angolo corso Garibaldi)
– dalle 17 alle 18: via N. Sauro 4 (angolo corso Matteotti), via Morini, piazza Due Giugno 8, via Tomba 29.

In questi info point stradali gli operatori di Hera saranno a disposizione dei cittadini per spiegare come si utilizzano le isole ecologiche, quali sono le modalità per svolgere una corretta raccolta differenziata e incentivare quella dell’organico. L’informatore, dotato di mascherina e nel rispetto del distanziamento sociale, su presentazione del coupon presente nella lettera inviata a tutti i cittadini del centro storico, consegnerà anche un bidoncino e sacchi, fino a esaurimento scorte, da tenere sotto il lavello per la raccolta dell’organico. In caso di maltempo, la presenza dell’operatore sarà rinviata alle giornate successive con condizioni meteo più favorevoli.

Le isole ecologiche di base

La riorganizzazione delle Isole Ecologiche di Base (Ieb) è il primo passo del progetto di rinnovo del sistema di raccolta rifiuti, deciso dall’Amministrazione comunale e dal regolatore regionale Atersir in collaborazione con Hera con l’obiettivo di aumentare la separazione dei rifiuti e recuperare quantità sempre maggiori di materiali riciclabili, che sono risorse preziose per l’ambiente. Le Ieb rappresentano infatti un importante strumento di supporto alla raccolta di tutte le tipologie di rifiuti: si tratta di raggruppamenti di contenitori (cassonetti e bidoni carrellati), che consentono di effettuare in un unico luogo la raccolta separata di: plastica e lattine, vetro, organico e indifferenziato. La raccolta di carta e cartone invece non subirà variazioni, in quanto continuerà a venire raccolta porta a porta.

I canali di contatto Hera dedicati ai nuovi servizi

Per eventuali richieste di chiarimenti sull’avvio dei nuovi servizi è possibile contattare il numero verde dedicato 800.862.328 o scrivere alla mail dedicata: iebcomunifaentini2019@gruppohera.it per le zone residenziali e del centro cittadino.
Per informazioni e segnalazioni sono inoltre disponibili l’apposita sezione del sito www.gruppohera.it e l’app di Hera Il Rifiutologo, scaricabile gratuitamente per iPhone/iPad, Android e Windows Phone su www.ilrifiutologo.it.

Samuele Marchi

Giornalista, sono nato a Faenza e dopo la laurea in Lettere all’Università di Bologna frequento il master in 'Sviluppo creativo e gestione delle attività culturali' dell’Università di Venezia/Scuola Holden. Ho collaborato con diverse testate locali e nazionali come Veneto Economia, Alto Adige Innovazione, Cortina Ski 2021, Il Piccolo, Faenza Web Tv. Ho partecipato all'organizzazione del congresso nazionale Aiga 2015 e del Padova Innovation Day. Nel 2016 ho pubblicato il libro “Un viaggio (e ritorno) nei Canti Orfici” (Carta Bianca editore) dedicato al poeta Dino Campana. Amo i cappelletti, tifo Lazio e, come facendo un puzzle, cerco di dare un senso alle cose che mi accadono attorno.

One thought on “Imparare la raccolta differenziata: dal 22 al 26 giugno vari info point a Faenza

  • 22 Giugno 2020 in 10:15
    Permalink

    PURTROPPO NON SEMPRE VENGONO SVUOTATI I CONTENITORI ZONA INDUSTRIALE HO TELEFONATO AL N VERDE DOPO 2 ORE E PASSATO UN INCARICATO A SVUOTARLO PERO’ E SUCCESSO ALTRE VOLTE MA ORA NON TELEFONO PIU SPERANDO CHE LE PROSSIME VOLTE SIANO PONTUALI ALTRIMENTI FARO UNA DENUNCIA PER MANCATO SERVIZIO

    Risposta

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.