Faenza: il Comune mette in campo subito 500mila euro di risorse per le imprese

Risorse proprie messe in campo subito dall’Amministrazione comunale di Faenza per aiutare le imprese del territorio: sul piatto ci sono in particolare 500mila euro che il Comune metterà a disposizione di circa 350 imprese a fondo perduto tramite Avviso pubblico e che la giunta conta di far arrivare ai beneficiari già ai primi di dicembre. Gli interventi dell’Amministrazione non si fermano però qui: verranno attivati ulteriori sconti Tari (per un totale di intervento delle casse comunali di circa 1 mln di euro), oltre allo sviluppo di progetti innovativi di comunicazione sul territorio e consegna a domicilio. Inoltre, la concessione di suolo pubblico alle imprese è stata prorogata al 31 dicembre. «Abbiamo deciso di fare un passo avanti per affrontare questa situazione d’emergenza, chiedendoci quale ruolo potesse avere la Municipalità in questo contesto – ha dichiarato il sindaco Massimo Isola – Il passo avanti che metteremo in campo nasce dall’idea di elargire risorse dirette dalla Municipalità alle imprese che, a seguito dell’ultimo Dpcm, hanno visto e vedono diminuire in modo significativo la loro attività. Abbiamo così individuato dentro al nostro bilancio un fondo 500mila euro che vogliamo mettere subito a disposizione subito delle imprese faentine, per dare un segnale forte».

Un Avviso pubblico a supporto delle imprese: “Entro inizio dicembre vogliamo far arrivare queste risorse ai beneficiari”

A beneficiare dell’Avviso pubblico, che sarà pubblicato nei prossimi giorni, si stima potranno essere circa 350 imprese del territorio che riceveranno un conguaglio stimato dai 1.000 ai 2.000 euro. L’Avviso, che verrà realizzato in concerto con le associazioni di categoria, prevede la suddivisione dei beneficiari in tre categorie. La prima, che riceverà gli aiuti principali, riguarda tutte quelle attività che hanno visto la propria impresa chiudere a seguito del nuovo Dpcm. «In particolare – specifica l’assessore al Bilancio Milena Barzaglia – parliamo di gestori di impianti sportivi, cinema, teatri, discoteche e sale da ballo. Per quanto riguarda le altre due categorie, ci rivolgiamo a bar, ristoranti, gelaterie e altre attività che individueremo con le associazioni di categoria». «Nel Decreto Ristori – specifica Isola – alcune categorie non saranno supportate, e noi vogliamo intercettare anche quelle». Dalla giunta assicurano che entro l’inizio di dicembre i fondi arriveranno a destinazione. «Non destineremo queste risorse tramite bando specifico – precisa il sindaco – perché questo avrebbe portato a un allungamento dei tempi: crediamo che in questa fase sia fondamentale l’immediatezza, ovviamente faremo tutti i controlli dovuti alle autocerficiazioni che riceveremo».

Comunicazione per le imprese e progetto web per le consegne a domicilio, strumenti per fronteggiare il Covid

Non è questa l’unica misura messa in campo dall’Amministrazione. Oltre a questi 500mila euro il Comune investirà 50mila euro per due progetti che verranno portati avanti in sinergia con la realtà provinciale: il primo riguarda una campagna di comunicazione “Io compro nella mia città”, che sarà sviluppata in sinergia con le associazione di categoria. «Tutti i comuni della Provincia che aderiranno -ha spiegato il sindaco Isola – concorreranno alla campagna commerciale per consigliare e invogliare i residenti di ogni comune ad acquistare nelle attività del suo territorio, azione fondamentale per dare una mano alle attività». Il secondo progetto riguarda la realizzazione di un portale web dedicato all‘urban delivery che possa aiutare le imprese a sviluppare progetti innovativi nei prossimi mesi per aggiornare le proprie modalità di vendita, anche attraverso locker simili a quello già realizzato con Faenza C’entro. «Siamo consapevoli della difficoltà di questa situazione – commenta l’assessore allo Sviluppo Economico, Andrea Fabbri – Compito dell’Amministrazione è garantire nuove opportunità per le aziende e questi due progetti, ognuno finanziato con 25mila euro, va in questa direzione».

Sconto Tari, Confidi e suolo pubblico

Isola ha inoltre annunciato la scontistica Tari per le imprese, con un intervento per il bilancio comunale di un milione di euro, risorse che vanno a supplire a scoutistica straordinario messo in atto egli ultimi mesi del 2020. «Proprio in questi giorni – aggiunge Isola – si è poi deciso di triplicare il nostro fondo provinciale Confidi portandolo da 30mila a 83mila euro, si tratta di uno strumento importante per gli investimenti del territorio». Sul tema della concessione del suolo pubblico, si è deciso di estendere questa possibilità almeno fino al 31 dicembre senza ulteriori richieste.

Samuele Marchi

Giornalista, sono nato a Faenza e dopo la laurea in Lettere all’Università di Bologna frequento il master in 'Sviluppo creativo e gestione delle attività culturali' dell’Università di Venezia/Scuola Holden. Ho collaborato con diverse testate locali e nazionali come Veneto Economia, Alto Adige Innovazione, Cortina Ski 2021, Il Piccolo, Faenza Web Tv. Ho partecipato all'organizzazione del congresso nazionale Aiga 2015 e del Padova Innovation Day. Nel 2016 ho pubblicato il libro “Un viaggio (e ritorno) nei Canti Orfici” (Carta Bianca editore) dedicato al poeta Dino Campana. Amo i cappelletti, tifo Lazio e, come facendo un puzzle, cerco di dare un senso alle cose che mi accadono attorno.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.