Colpo grosso del Faenza, sconfitto Classe 2-1: doppietta Gardenghi

Colpo grosso del Faenza che vince 2-1 il derby con il Classe, squadra ai vertici della classifica. I punti di distacco tra i ravennati e i faentini non si sono visti sul campo e i padroni di casa hanno portato a casa un successo molto prezioso per la classifica e per il morale. La gara è stata vibrante soprattutto nella ripresa dopo il doppio vantaggio dei biancoazzurri a cui è seguita la reazione dei biancorossi che hanno dimezzato grazie a un rigore generoso, ma non sono riusciti a impattare.

Il primo tempo si conclude sullo 0-0

Classe che ci prova subito al 2’ con Valenza il cui tiro al volo da fuori area termina a lato. Un quarto d’ora dopo l’occasione è più netta: colpo di testa da posizione defilata di Dall’Agata che trova la bella risposta in tuffo di Tassinari che devia in angolo. Al 22’ Ceroni dalla distanza spedisce alto il pallone recuperato riprendendo una respinta di Savioni. Il Faenza si fa vedere nel giro di un minuto per due volte dalle parti di Lami: prima con Gardenghi che tira al volo fuori e poi con Giacomo Lanzoni che impegna a terra il portiere avversario. Ancora il Classe pericoloso al 31’con Noschese che si invola dopo aver rubato il pallone a Fantinelli, ma il suo diagonale si perde di poco a lato.

Vantaggio Faenza con punizione di Gardenghi

Nel secondo tempo il Faenza appare più deciso e consapevole dei propri mezzi. Sale in cattedra Gardenghi che prima su calcio d’angolo impegna Lami in una respinta a pugni, poi al 13’ conquista una punizione dal limite e manda il pallone sul palo con il portiere del Classe che può solo guardare e tirare un sospiro di sollievo. Il gol del fantasista biancoazzurro è però rimandato di pochi minuti. Gardenghi (in foto di copertina, ndr lotta e ottiene ancora un tiro piazzato appena fuori dai sedici metri e questa volta non dà scampo a Lami indirizzando la sfera a lambire il palo dove l’estremo ravennate non può proprio arrivare.

Doppio Gardenghi al 23′ del secondo tempo

La reazione del Classe immediata e veemente si concretizza dopo tre minuti quando, sugli sviluppi di un calcio di punizione, Noschese cerca la porta trovando però la respinta quasi sulla linea di De Luca. Il Faenza risponde subito ancora con Gardenghi che ancora su calcio piazzato trova in area Savioni bravissimo a fare sponda, ma sull’invitante pallone non arriva nessun compagno. E’ ancora questione di minuti e al 23’ la squadra biancazzurra raddoppia: su rilancio della difesa è bravo Grazhdani a pressare, recuperare palla e servirla a Gardenghi che aggancia e batte Lami con una leggera deviazione di un avversario.

Rigore per il Classe, ma la rimonta non si concretizza

Il Classe replica subito con Callegari che pressato da Savioni spedisce alto sull’uscita di Tassinari. Un minuto dopo il biancorosso Valenza anticipa e mette in angolo la sfera su cross di Gardenghi. Il Faenza lotta e mantiene il vantaggio, ma al 33’ l’arbitro vede un fallo di Albonetti su Callegari, che in realtà pare cercare il contatto e appoggiarsi sul faentino, e concede un penalty molto contestato. De Rose realizza e accorcia. Nell’ultimo quarto d’ora il Classe cerca di completare la clamorosa rimonta e con Trovato segna ma non si può neanche parlare di gol annullato perché era stato segnalato dal guardalinee il fuorigioco prima del tiro. Esplode la rabbia tra i ravennati che costa al panchinaro Moscato l’espulsione per espressione irriguardosa nei confronti dell’assistente dell’arbitro.

Coach Assirelli: “Ce la siamo giocata alla pari”

«Penso che il risutato sia meritato – ha dichiarato il tecnico del Faenza, Fulvio Assirelli – Abbiamo tenuto il primo tempo con grande intensità di fronte a un avversario competitivo. Nella ripresa siamo ripartiti bene, soffrendo il giusto e poi abbiamo sfruttato le occasioni costruite. Ce la siamo giocata alla pari contro una squadra molto competitiva. Un applauso ai ragazzi per la grande prestazione, e in particolare a Gardenghi, le cui qualità sono indiscusse ed è importante anche per i consigli e l’esperienza che mette a disposizione dei giovani». Domenica prossima il Faenza sarà in trasferta a Bologna per affrontare il Corticella, avversario ostico che imbrigliò sullo 0-0 i manfredi all’andata ed è reduce dalla eclatante vittoria in questo turno 4-0 a San Pietro in Vincoli.

Faenza – Classe 2 -1, il tabellino

Faenza: Tassinari, Albonetti, Fontana, Fantinelli, Savioni, De Luca, G. Lanzoni (26’ st L. Franceschini), Missiroli, Grazhdani, Gardenghi (34’ st Negrini), Teleman (40’st Petrini). A disp. Bentivoglio, F. Lanzoni, Piraccini, Marocchi. All. Assirelli
Classe: Lami, Larese, Valenza, Ceroni, Monaco (26’ st Montemaggi), Caidi, M. Rocchi, Trovato, Dall’Agata (12’ st Callegari), De Rose, Noschese. A disposizione: Bovo, Ferri, A. Rocchi, Meoni, Moscato. All. Evangelisti squalificato in panchina il d.s. Ricci
Arbitro: Murino di Bologna
Reti: 18’ e 23’ st Gardenghi, 33’ st De Rose (r)

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.