Faenza Calcio: 4 conferme in vista del campionato 2020/21

I difensori Nicola Manaresi e Luca Gabrielli, il centrocampista Giovanni Conti e l’attaccante Luca Pioppo rimangono nell’organico del Faenza calcio per il prossimo campionato di Promozione 2020/21. L’idea della dirigenza manfreda è di confermare quasi interamente il gruppo bloccato dal lockdown e dalla sospensione del torneo quando era al quarto posto in classifica, in posizione playoff.

In difesa confermati Gabrielli e Manaresi

Il bolognese Luca Gabrielli, 27 anni, centrale difensivo, abile nel gioco aereo e nella marcatura, ha dimostrato sul campo le sue doti e ha molto legato con l’ambiente. «Avevo sempre deciso per scelta di cambiare squadra in estate alla ricerca di nuove motivazioni. Questa volta non è così perchè mi sono trovato molto bene con i compagni e lo staff tecnico. C’è la volontà di tutti noi di riprendere dove siamo rimasti, alla ricerca di obiettivi ambiziosi e con il vantaggio di poter partire da un affiatamento già raggiunto». Accanto a Gabrielli, a comporre il reparto centrale difensivo, è Nicola Manaresi, 34 anni, che può fare anche il centrocampista per le notevoli capacità tecniche e di gioco. Manaresi è tornato a dicembre a casa a Faenza dopo tante stagioni per trasmettere la sua esperienza. «Dovremo essere noi giocatori più anziani a fare da guida sul campo a ragazzi giovani, ma molto promettenti. Partiamo da una base solida e questo ci sarà molto utile a inizio campionato per ricominciare da dove siamo stati fermati. E’ rimasto l’amaro in bocca perchè eravamo proiettati a giocarci le nostre carte almeno ai playoff che rimangono l’obiettivo di partenza anche quest’anno. In un torneo che scatterà più tardi e con meno partite, sarà importante iniziare subito bene».

L’obiettivo rimane i playoff

Anche per Giovanni Conti, 31 anni, giocatore di qualità in termini di palleggio e verticalizzazione, a lungo in serie C e D, arrivato a dicembre dalla Marignanese poi proclamata vincitrice del torneo di Eccellenza, torneo dove era tra i più apprezzati play a centrocampo, Faenza è stata una scelta precisa. «Vivo il calcio a 360 gradi visto che al mio impegno in campo abbino pure quello come tecnico del settore giovanile. C’è stata subito grande sintonia. L’intesa che abbiamo raggiunto a livello tattico, potrà aiutarci a prendere presto le misure a un campionato che dovrebbe essere più breve e in cui sarà necessario non sbagliare per inseguire fin da subito l’obiettivo di un torneo di vertice che Faenza deve fare». Infine, l’attacco faentino potrà contare ancora su velocità, potenza e i gol di Luca Pioppo, 31 anni il prossimo 13 luglio. «Non ho avuto dubbi nella scelta di proseguire qui dove si è creato un bel gruppo, coeso e unito, tra atleti e staff tecnico – afferma Pioppo– Possiamo ripartire da dove siamo stati costretti a interrompere. C’è la volontà di lottare per le prime posizioni, con una doppia consapevolezza. Il fatto di conoscerci già è un vantaggio per esser competitivi fin dall’inizio, ma ogni campionato fa storia a sè e quindi gli avversari sono sempre una incognita. Spero di poter giocare ancora in attacco accanto a Leo Cisterni con cui si è creato un ottimo rapporto”.

Soddisfatto il direttore sportivo Nicola Cavina che prosegue nel suo lavoro di incontri con i giocatori per definire la rosa per la prossima stagione. «Sono con noi elementi di grande esperienza, ottima qualità e personalità che costituiscono la spina dorsale della squadra, e potranno dare ancora un contributo importante sotto il profilo della crescita globale del gruppo».

Samuele Marchi

Giornalista, sono nato a Faenza e dopo la laurea in Lettere all’Università di Bologna frequento il master in 'Sviluppo creativo e gestione delle attività culturali' dell’Università di Venezia/Scuola Holden. Ho collaborato con diverse testate locali e nazionali come Veneto Economia, Alto Adige Innovazione, Cortina Ski 2021, Il Piccolo, Faenza Web Tv. Ho partecipato all'organizzazione del congresso nazionale Aiga 2015 e del Padova Innovation Day. Nel 2016 ho pubblicato il libro “Un viaggio (e ritorno) nei Canti Orfici” (Carta Bianca editore) dedicato al poeta Dino Campana. Amo i cappelletti, tifo Lazio e, come facendo un puzzle, cerco di dare un senso alle cose che mi accadono attorno.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.