Faenza, 2 casi in più di Covid 19, il totale è 54. Nell’Unione solo un caso in più a Solarolo

Diminuisce l’aumento di contagi al Coronavirus in provincia di Ravenna, e anche Faenza sembra riflettere questo andamento, con due numeri di casi in più che porta il totale di mercoledì 25 marzo a 54 contagiati (il giorno precedente erano stati riscontrati cinque casi in più, di cui tre operatori sanitari). Sembrerebbero dunque vedersi i primi segnali positivi a seguito dei decreti ministeriali dei giorni scorsi, in particolare in provincia di Ravenna si è registrato un aumento di 19 casi (ieri erano stati 26) di positività al Covid 19. Per quanto riguarda gli altri Comuni della Romagna Faentina, l’unico aumento viene registrato a Solarolo, con un caso in più che porta a quattro il numero di positivo complessivi. Castel Bolognese non riscontra aumenti e rimane a 12 casi accertati, così come Brisighella (3), Riolo Terme (4) e Casola Valsenio (1). Il totale complessivo nella Romagna Faentina sale dunque a 78 casi di positività.

L’invito del sindaco Malpezzi a non abbassare la guardia

«L’Ausl evidenzia che, in data odierna, per ragioni tecniche, non è pervenuto l’esito di diversi tamponi inviati in precedenza dal Dipartimento di Igiene pubblica al Centro analisi, tamponi che facevano riferimento a contatti di casi già accertati – specifica il sindaco di Faenza Giovanni Malpezzi – questo elemento va tenuto in considerazione nella valutazione del dato odierno (apparentemente positivo per Faenza, visto il ridotto numero di nuovi contagi accertati). Ciò potrà determinare nei prossimi giorni un incremento dei casi comunicati. Questo per dire che il dato di oggi non ci deve indurre ad abbassare la guardia». Complessivamente, in Provincia di Ravenna i casi riscontrati salgono a 387 (compresi i 19 nuovi casi registrati oggi alle 12), di cui 171 residenti nel Comune di Ravenna, 54 a Faenza, 30 a Cervia, 32 a Lugo, 12 a Castel Bolognese.
«Sono giorni molto difficili per tutti – prosegue il primo cittadino faentino – Per chi soffre nel letto di un ospedale, per chi si trova confinato in casa, per chi lavora in prima linea negli ospedali e nelle strutture socio-sanitarie, per chi si dedica alla gestione dell’emergenza. Ciascuno di noi, coi propri mezzi e le proprie possibilità, faccia sentire sostegno e vicinanza a queste persone. Anche solo qualche telefonata in più ogni giorno, in particolare alle persone sole che conosciamo. Una parola di conforto, un piccolo servigio, sono una grande ricchezza, soprattutto per chi si trova a vivere questi giorni in solitudine».

Faenza: la vicinanza alle persone più anziane

In questi giorni il Comune di Faenza sta contattando tutte le persone residenti di età superiore ai 75 anni. Si tratta di un contatto solo telefonico, per verificare eventuali esigenze di supporto. «Nessuno è autorizzato ad entrare nelle abitazioni a nome del Comune – precisa il sindaco Giovanni Malpezzi – salvo i casi già in carico e seguiti dai Servizi Sociali». In caso di dubbi sull’identità di colui che telefona a nome del Comune, è possibile verificare telefonando ai Servizi sociali 0546.691.800 dal lunedì al venerdì dalle 8:00 alle 14:00; il martedì e giovedì dalle 14.30 alle 17.30.

Emilia-Romagna: 10mila casi accertati di Covid 19

Diventano 10.054 i casi positivi in Emilia-Romagna, 800 in più rispetto a ieri. I casi lievi in isolamento a domicilio sono 4.265. 721 le guarigioni (+ 163) I pazienti in terapia intensiva sono 294, tre in più di ieri. Questi i casi di positività sul territorio, che invece si riferiscono non alla provincia di residenza ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: Piacenza 2.122 (141 in più rispetto a ieri), Parma 1.525 (90 in più), Reggio Emilia 1.586 (149 in più), Modena 1.533 (179 in più), Bologna 1.107 (di cui Bologna 899, 123 in più rispetto a ieri, e 208 Imola, 16 in più), Ferrara 204 (14 in più rispetto a ieri), Ravenna 387 (19 in più), Forlì-Cesena 454 (di cui 215 a Forlì, 4 in più rispetto a ieri, e 239 a Cesena, 13 in più), Rimini 1.136 (52 in più).

Samuele Marchi

Giornalista, sono nato a Faenza e dopo la laurea in Lettere all’Università di Bologna frequento il master in 'Sviluppo creativo e gestione delle attività culturali' dell’Università di Venezia/Scuola Holden. Ho collaborato con diverse testate locali e nazionali come Veneto Economia, Alto Adige Innovazione, Cortina Ski 2021, Il Piccolo, Faenza Web Tv. Ho partecipato all'organizzazione del congresso nazionale Aiga 2015 e del Padova Innovation Day. Nel 2016 ho pubblicato il libro “Un viaggio (e ritorno) nei Canti Orfici” (Carta Bianca editore) dedicato al poeta Dino Campana. Amo i cappelletti, tifo Lazio e, come facendo un puzzle, cerco di dare un senso alle cose che mi accadono attorno.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.