Educere Speech & Talks: un pomeriggio di formazione il 6 novembre presso la scuola Sant’Umiltà

L’educazione dei più piccoli riguarda tutta la comunità. Questo il messaggio di “Educere – Speech & Talks”,una giornata dedicata alla formazione sui temi dell’educazione rivolta a tutti i cittadini, in particolare a insegnanti, educatori e genitori, organizzata dalla Fondazione Marri-S.Umiltà.  L’evento avrà luogo sabato 6 novembre dalle 14.30 alle 20.30  presso il parco e il teatro della scuola in via Mura Gioco del Pallone, 36 . Fra gli ospiti Matteo Marani, vice direttore di Sky Sport e lo scrittore Manlio Castagna.

“Scuola e Genitori: attori e partner nella crescita dei giovani”

Sul palco del teatro della scuola si alterneranno speaker con diversi background per affrontare sotto d versi aspetti il tema della giornata: “Scuola e Genitori: attori e partner nella crescita dei giovani”. Ad aprire l’evento, una tavola rotonda che vedrà protagonisti i dirigenti scolastici degli Istituti Comprensivi faentini e l’assessore a Scuola, Formazione e Sport Martina Laghi. Durante il pomeriggi ci sarà inoltre la possibilità di visitare i banchi degli artisti della Mostra-Mercato dell’illustrazione ed editoria dell’infanzia e i tavoli delle associazioni educative del territorio.

Il programma: Matteo Marani e Manlio Castagna a Faenza

All’interno della manifestazione sarà allestita un’area “Speech&Talks” nella quale dalle 15 alle 20.30 si susseguiranno interventi formativi. Il convegno sarà aperto alle 15 da una tavola rotonda dal titolo “I bisogni di oggi, la scuola di domani” con i dirigenti scolastici degli Istituti Comprensivi faentini e l’assessore a Scuola e Sport Martina Laghi. Alle 16 il convegno vedrà la partecipazione del noto giornalista sportivo Matteo Marani con un talk dal titolo “Il racconto dello sport è cultura” nel quale cercherà di individuare le matrici educative dello sport ripercorrendo storie di successo e di fallimento di allenatori e giocatori. Alle 17 sarà il momento dell’attore e improvvisatore teatrale faentino Francesco Bentini, con “Raccontare è educare”, un intervento in cui si parlerà di come la narrazione di storie possa essere una pratica educativa. Alle 17.45 si proseguirà con il talk: “Ma che lingua parli? Il bilinguismo a scuola”, della prof.ssa Silvia Brigo, esperta glottologa, che illustrerà la metodologia scolastica del Clil spiegando come l’uso di più lingue possa aumentare le capacità di relazione. Alle 18.30, Massimo Garavini, motion designer locale presenterà il suo ultimo lavoro di animazione: il booktrailer di “Figlia di luna”, una graphic novel edita Bao Publishing. Infine, alle 19 lo sceneggiatore e regista di videoclip Manlio Castagna spiegherà come il cinema e i nuovi strumenti di comunicazione possano essere validi alleati nella pratica educativa di tutti i giorni in un intervento dal titolo “Imparare col cinema e i nuovi media”.

Non solo talk:  una mostra-mercato e le associazioni educative locali

Dalle 14.30 fino al termine della giornata sarà allestita anche una Mostra-Mercato per l’infanzia nella quale illustratori, librai, associazioni educative del territorio allestiranno un mercatino per far conoscere le proprie realtà e con la possibilità di vendita di libri e illustrazioni per giovani. Presenti all’evento anche alcune delle associazioni educative locali con materiali informativi. All’interno della manifestazione saranno infine allestiti anche un punto ristoro per merende, spuntini e snack grazie al Food Truck di Casa Spadoni, e un servizio di animazione per tutti i bambini per permettere ai genitori di seguire gli incontri partecipando alla manifestazione con la famiglia.

Giovani al centro per la costruzione di una comunità educante

Un pomeriggio di confronto e formazione aperto alla città. “Due elementi fondamentali per la crescita dei nostri allievi, ma anche per la costruzione della città comune da parte di noi adulti” – commenta la presidentessa della Fondazione Marri-S.Umiltà, Giovanna Randi – “Ci preme comunicare la nostra appartenenza alla comunità cittadina, perché pensiamo che solo nel lavoro assieme possiamo davvero rendere il servizio che da sempre questa scuola si propone alle famiglie e ai più giovani.” Un evento quindi che propone “un momento di riflessione necessario”, aggiunge Martina Laghi, assessore a Scuola, Formazione e Sport, “in un periodo particolarmente difficile per la scuola. Il pensiero che ha guidato l’ideazione di Educere e che ne ha curato il programma fa trasparire come al centro della manifestazione ci siano i più giovani. Questo è dunque un progetto che riguarda l’intera città: saranno coinvolti tanti soggetti, messi in rete fra loro, che fanno tutti parte della nostra comunità educante.”

Informazioni e svolgimento

L’evento sarà organizzato seguendo la normativa Covid vigente, dunque con l’utilizzo di mascherina e l’esibizione di Green Pass all’ingresso, presso il giardino interno della scuola. Si accede da via Mura Gioco del Pallone, 36. L’evento è patrocinato dal Comune di Faenza. E’ possibile avere maggiori informazioni sul programma e sugli orari sulla pagina web www.accantoaglistudenti.it/educere-faenza/

Letizia Di Deco

Classe 1998, vivo a Faenza. Mi sono laureata in Lettere Moderne all’Università di Bologna e qui continuo a studiare Italianistica. In attesa di tornare in classe da prof, mi piace fare domande a chi ha qualcosa di bello da raccontare su ciò che accade dentro e fuori le pareti della scuola. Ho sempre bisogno di un buon libro da leggere, di dire la mia opinione sulle cose, di un po' di tempo per una corsetta…e di un caffè

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.