Confronto nella maggioranza. A Piroddi la delega alle Attività produttive

Un momento di verifica programmatica rispetto a quanto realizzato fino ad oggi e un dibattito a tutto campo per mettere a punto le priorità sulle quali concentrare l’azione amministrativa a partire dalle prossime settimane fino al termine della legislatura. Erano queste – in sintesi – le premesse dell’incontro che si è svolto sabato 19 maggio 2018 presso il complesso ex-salesiani tra le forze politiche che sostengono l’amministrazione comunale di Faenza e che ha visto impegnati dalle 9 del mattino fino a metà pomeriggio il sindaco Giovanni Malpezzi e la giunta comunale, i consiglieri comunali e i direttivi locali del Partito Democratico, di Articolo 1 – Movimento Democratico e Progressista, delle liste civiche “Insieme per Cambiare” e “La tua Faenza”, dell’Italia dei Valori e del Partito Socialista Italiano. A seguito dell’incontro, l’assessore all’Urbanistica Domizio Piroddi (Insieme per Cambiare) ha ricevuto dal sindaco anche la delega alle Attività produttive.

Al centro dell’incontro lavoro, sicurezza e salute

«Si è trattato di un confronto di idee aperto e schietto che ha confermato la lealtà al patto assunto con i faentini nel 2015 e il massimo impegno per portare a compimento importanti opere e progetti che segneranno positivamente il futuro della città – si legge in una nota degli organizzatori – Senza nascondere, come ribadito dal sindaco in apertura, la necessità, anche a livello locale, di una profonda riflessione capace di interpretare i nuovi scenari che si sono delineati dopo il voto del 4 marzo per indirizzare al meglio l’azione politico-amministrativa del prossimo futuro». «Dobbiamo saper interpretare i nuovi bisogni – ha proseguito il sindaco – anche se a distanza di tre anni i capisaldi del nostro programma di mandato, e cioè il lavoro, la sicurezza e la salute, credo rappresentino ancora le priorità su cui non possiamo permetterci di abbassare la guardia. Continueremo pertanto a sviluppare politiche di incentivi alle imprese e di sostegno alle famiglie in difficoltà; difenderemo i diritti ma pretenderemo anche il fermo rispetto dei doveri e delle regole di convivenza; estenderemo gli strumenti di controllo/videosorveglianza e aumenteranno gli agenti di polizia locale; resta una priorità la qualificazione del nostro ospedale, dei servizi socio-sanitari ed educativi».

Confermato il progetto urbanistico sulla stazione ferroviaria

Dopo le relazioni dei singoli assessori è seguito un ampio e articolato dibattito che ha fornito preziosi spunti riassunti nelle sintesi conclusive. Tra questi la piena condivisione sull’importanza strategica del progetto di rigenerazione urbana che riguarderà tutta l’area della stazione ferroviaria, fulcro di una rivoluzione della mobilità urbana finalmente più funzionale e sostenibile; l’utilizzo di tutte le opportunità di sviluppo offerte dalla nuova legge urbanistica regionale; lo stanziamento di risorse mirate ai sistemi di protezione e sorveglianza per aumentare la sicurezza dei cittadini; un piano straordinario di investimenti per la manutenzione delle strade e del verde pubblico; la riapertura dopo decenni del Palazzo del Podestà e il completamento della ristrutturazione già in fase avanzata del complesso ex-salesiani; il sostegno allo sport anche attraverso la riqualificazione degli impianti a partire dal Pala Bubani.

Domizio Piroddi: “Una continuità nel cambiamento”

«Con soddisfazione da parte di tutti e in particolare di Insieme per Cambiare – si legge in una nota della stessa lista civica – il sindaco ha deciso di attribuire all’assessore all’urbanistica Domizio Piroddi anche la delega alle Attività produttive, fino ad oggi in capo allo stesso primo cittadino. Tale passaggio di delega è, d’altra parte, coerente con la riorganizzazione amministrativa attuata ad inizio anno».

«Una continuità nel cambiamento, entrambe le deleghe permetteranno il confronto sempre più aperto con le forze economiche della città – ha dichiarato l’assessore Piroddi – la mission di Insieme per Cambiare è l’interazione con le persone e con gli operatori per raggiungere le esigenze dei cittadini». Conclude l’assessore alle Attività produttive e urbanistica, Piroddi: «Faenza ha le giuste opportunità per le imprese, anche grazie ad una tassazione fra le più basse in regione».

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.