Dialogo interreligioso: a Faenza gli eventi partono il 25 ottobre

“Costruiamo una sola umanità”: è questo il titolo dell’edizione 2020 della Giornata del Dialogo interreligioso, che si svolgerà a Faenza nell’assoluto rispetto delle misure per fronteggiare l’emergenza epidemiologica. Le iniziative, incluse nel progetto dell’Unione della Romagna Faentina “In cammino verso i diritti”, hanno ricevuto il contributo della Regione Emilia-Romagna nell’ambito del bando “Iniziative su pace, intercultura, diritti, dialogo interreligioso e cittadinanza globale” e si svolgeranno nei territori dei sei comuni. Promotori di questo ciclo di incontri, oltre al Comune di Faenza e all’Unione della Romagna Faentina, sono il Tavolo del Dialogo Interreligioso, la Consulta faentina delle associazioni di volontariato e la Diocesi di Faenza-Modigliana.

Al cinema Europa il 25 ottobre il film I nostri 

Domenica 25 ottobre, con il Cammino del Dialogo, alcuni rappresentanti delle comunità religiose e delle istituzioni passeranno dai luoghi di culto faentini per poi raggiungere Piazza del Popolo portando un segno di fraternità. Non sarà possibile aggregarsi a causa delle norme anti-covid, ma soltanto attendere l’arrivo in piazza dove dalle 16.30 ci saranno musica live con le Onderadio e, alle 17.30, alcuni interventi delle comunità religiose.
Gli eventi proseguiranno martedì 27 ottobre, alle 20.30 verrà proiettato al Cinema Europa il docufilm “I nostri”, di Marco Santarelli, a cui seguirà il video collegamento con i protagonisti del progetto “Viaggio intorno al mondo”, un’esperienza di ricerca tra fedi, appartenenze e identità in trasformazione.

Appuntamenti il 6 e 13 novembre

Venerdì 6 e 13 novembre, con l’iniziativa “Un nuovo sogno di fraternità e di amicizia sociale”, due conferenze per presentare lo stesso tema a partire dalle rispettive tradizioni religiose. Fratel Ignazio de Francesco, della Piccola Comunità dell’Annunziata, parlerà venerdì 6 novembre alle 20.45 presso il Centro di Cultura Islamica; venerdì 13 novembre alle 20.45, nella Chiesa di S. Francesco, sarà la volta di Hassan Samid, del Centro di Cultura Islamica di Ferrara.

Samuele Marchi

Giornalista, sono nato a Faenza e dopo la laurea in Lettere all’Università di Bologna frequento il master in 'Sviluppo creativo e gestione delle attività culturali' dell’Università di Venezia/Scuola Holden. Ho collaborato con diverse testate locali e nazionali come Veneto Economia, Alto Adige Innovazione, Cortina Ski 2021, Il Piccolo, Faenza Web Tv. Ho partecipato all'organizzazione del congresso nazionale Aiga 2015 e del Padova Innovation Day. Nel 2016 ho pubblicato il libro “Un viaggio (e ritorno) nei Canti Orfici” (Carta Bianca editore) dedicato al poeta Dino Campana. Amo i cappelletti, tifo Lazio e, come facendo un puzzle, cerco di dare un senso alle cose che mi accadono attorno.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.