Coronavirus Faenza, 13 nuovi casi. Il sindaco Malpezzi: “Non ci limitiamo a fare i bollettini”

«Ce lo aspettavamo già da ieri un forte incremento del dato odierno delle persone contagiate. Ieri erano stati certificati due soli nuovi casi, ma non erano ancora pervenuti numerosi esiti dal Laboratorio di Pievesestina. Alle 12 di oggi (giovedì 26 marzo, ndr) i nuovi casi di contagiati nel nostro Comune sono risultati ben 13. Nel momento in cui vi scrivo non ho ancora ricevuto informazioni di dettaglio sulla loro identità e sulle loro condizioni»: questo l’annuncio dato dal sindaco Giovanni Malpezzi. Sale così a 67 il numero dei faentini contagiati, di cui quattro purtroppo deceduti. E’ di oltre 160 il numero complessivo delle persone poste in quarantena domiciliare. Per la maggior parte di loro si tratta di una misura precauzionale preventiva, essendo entrate a stretto contatto con persone risultate positive. Le altre sono persone in precedenza diagnosticate positive al virus, ma che non necessitano di assistenza ospedaliera.

Contagiati al Covid 19 anche 3 bambini

Per la prima volta, per quanto riguarda i contagiati faentini, compaiono anche dei bambini, tre, rispettivamente di 5, 11 e 13 anni, per fortuna tutti collocati a casa, in isolamento domiciliare. Le altre persone sono di varie fasce d’età, dal più anziano (82 anni) al più giovane (45 anni). «Purtroppo fra di loro ci sono altri due operatori sanitari del nostro Ospedale – spiega Malpezzi –  Dei tredici contagiati, almeno nove risulterebbero venuti a contatto con casi già accertati. Per gli altri, gli accertamenti sono in corso». Nessuno di loro risulta ricoverato in Terapia intensiva: otto sono in isolamento domiciliare, quattro sono ricoverati in Ospedale e uno è attualmente in Pronto Soccorso.

Trend di contagiati in calo in Emilia-Romagna

Complessivamente, in Provincia di Ravenna i casi riscontrati salgono oggi a 451, con i 64 nuovi casi registrati alle 12. A parte il dato in contro tendenza della Provincia di Ravenna, ampiamente atteso, oggi il Commissario regionale Venturi ha sottolineato in particolare che «Il trend di crescita in Regione si conferma dunque in calo, da alcuni giorni in modo costante, e questo è sicuramente un fatto positivo: c’è un aumento percentuale inferiore all’8% su base regionale. Altri dati positivi riguardano la modesta crescita delle terapie intensive e quindi dei casi più gravi».

La replica di Malpezzi a Insieme per Cambiare

«Ne approfitto per una riflessione personale, relativa a questi Comunicati di aggiornamento quotidiano che molti di voi mi chiedono e alcuni anche sollecitano quando tardano ad arrivare – afferma il sindaco Malpezzi –  Una forza politica oggi mi ha criticato (Insieme per Cambiare, ndr), sostenendo che il sindaco si limiterebbe solo a fornire dati statistici e non si preoccupa di fare atti concreti. Bene, il sindaco non si sta per nulla divertendo nel fornire dati e informazioni. Ma vi assicuro che tutta l’amministrazione comunale è ampiamente impegnata a gestire concretamente questa drammatica emergenza. Spiace che – in un momento come questo – ci sia qualcuno che pensa più al proprio consenso politico, piuttosto che a lavorare per la coesione della propria Comunità. A chi veramente sta lavorando per il Bene comune, dico grazie di cuore a nome di tutta la comunità faentina».

La nota di Insieme per Cambiare: “L’Amministrazione deve fare la sua parte”

Precedentemente erano infatti arrivate delle critiche al primo cittadino faentino. «Andrà tutto bene? – aveva scritto in una nota nel primo pomeriggio la lista civica Insieme per Cambiare – Speriamo, ma nel frattempo chiediamo che l’Amministrazione Comunale si attivi subito per deliberare aiuti economici concreti alle attività produttive e commerciali della città.  Bisogna che l’Amministrazione comunale faccia la sua parte e stanzi immediatamente risorse concrete con provvedimenti volti a ridurre l’addizionale irpef, dimezzare le tassazioni relative agli immobili non residenziali, dimezzare la tassa dei rifiuti per le partite Iva, azzerare la tassa di occupazione suolo pubblico per tutte le attività commerciali e dimezzare la tassazione sulla pubblicità (Ica). Insieme per Cambiare si fa portavoce per emanare questi provvedimenti al più presto e per dare qualche barlume di speranza a tutti i nostri operatori commerciali. Insieme ce la faremo, ma il sindaco e l’Amministrazione comunale non possono limitarsi solo a fornire i dati statistici della situazione sanitaria dovuta al coronavirus, bisogna che mettano in essere atti concreti!

Samuele Marchi

Giornalista, sono nato a Faenza e dopo la laurea in Lettere all’Università di Bologna frequento il master in 'Sviluppo creativo e gestione delle attività culturali' dell’Università di Venezia/Scuola Holden. Ho collaborato con diverse testate locali e nazionali come Veneto Economia, Alto Adige Innovazione, Cortina Ski 2021, Il Piccolo, Faenza Web Tv. Ho partecipato all'organizzazione del congresso nazionale Aiga 2015 e del Padova Innovation Day. Nel 2016 ho pubblicato il libro “Un viaggio (e ritorno) nei Canti Orfici” (Carta Bianca editore) dedicato al poeta Dino Campana. Amo i cappelletti, tifo Lazio e, come facendo un puzzle, cerco di dare un senso alle cose che mi accadono attorno.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.