Il 17 e 18 maggio “Colori d’Europa”: convegno de Il Piccolo e Il Momento

Anche a Faenza si costruisce l’Europa. Attraverso la cultura e l’arte. È in programma il 17 e il 18 maggio tra Fognano, Faenza e Forlì il convegno nazionale “Colori d’Europa. Le sfide del Terzo millennio”, promosso da Il Piccolo e Il Momento, settimanali diocesani rispettivamente di Faenza e di Forlì, per celebrare i 120 anni del primo e i 100 anni del secondo. Il convegno vuole essere un contributo alle riflessioni per costruire la cittadinanza europea e favorire il processo democratico di scelta dei propri rappresentanti.

La mostra “In rotta verso la speranza”

L’iniziativa sarà anche un’occasione per fare cultura in tanti modi sul territorio. Giovedì, a Santa Maria dall’Angelo, verrà allestita la mostra “In rotta verso la speranza, noi e i migranti” , con una serie di pannelli che raccontano i fenomeni migratori e come il nostro territorio interagisce con essi (a cura della parrocchia di S. Savino. Per info e visite guidate: 335 5988897). La mostra resterà nella chiesa di via Santa Maria Dall’Angelo fino a domenica 26 maggio, quando in occasione della 100 km del Passatore, don Luca Ravaglia, l’ormai celebre “prete podista” prima di tagliare il traguardo, visiterà la mostra.

Comunicare l’Europa: il 17 maggio conferenza al Mic

I lavori faentini del convegno si svolgeranno al mattino del 17 maggio nella sala conferenze del Mic, Museo delle Ceramiche di Faenza. La mattinata sarà dedicata al tema “Tra cittadinanza e globalità: comunicare l’Europa”, con un intervento incentrato sulla deontologia di Alessandro Rondoni, responsabile dell’Ufficio comunicazioni sociali dei vescovi dell’Emilia-Romagna; quello su “Europa e spiritualità” di suor Andrey Pascale della Fraternità monastica di Gerusalemme; con l’esperienza di Paola Cairo, direttrice di Passa Parola (mensile italiano in Lussemburgo); dell’assessore faentina Simona Sangiorgi e di Samuele Marchi della redazione del Piccolo e Buonsenso@Faenza. La mattinata si chiuderà con una tavola rotonda a partire dalle esperienze concrete di alcuni giovani che hanno conosciuto l’Europa attraverso esperienze di volontariato o di Erasmus: Ina della Lituania, Susana del Portogallo, Giovanni italiano che vive in Gran Bretagna, Susanna e Fatima italiane con esperienze Erasmus.

Il convegno sull’Europa promosso dai due settimanali diocesani di Faenza e Forlì

Nel pomeriggio l’appuntamento è alla Chiesa di S.Maria dell’Angelo per parlare di “Come costruire l’Europa; comunicare valori e linee di sviluppo”. Ai saluti iniziali del vescovo Mario Toso, di Faenza, e del vescovo di Imola Ghirelli, seguiranno gli interventi del vescovo di Piacenza, mons. Gianni Ambrosio, dei giornalisti Alessandro Di Maio e Anatolij Guljaev (Bielorussia); di Marco Venturelli, segretario nazionale di ConfCooperative, e di Marco Granelli, imprenditore, vice presidente nazionale di Confartigianato. A Forlì, il sabato 18 maggio, sala don Bosco, interverranno i professori Giuliana Laschi e Marco Borraccetti dell’Università di Bologna. I giornalisti Gianni Borsa (Sir) e Roberta Brunazzi (Il Momento). Tutti tratteranno di “Integrazione europea, ostacoli e prospettive”.

Il convegno Colori d’Europa è stato pensato anche come corso di formazione per giornalisti e prevede l’arrivo di diversi direttori e collaboratori di settimanali cattolici italiani, riuniti nella Fisc, la loro Federazione. Si avvale del patrocinio della Regione e del Comune di Faenza, dell’Ordine dei Giornalisti dell’Emilia-Romagna, del Sir, di Avvenire, della Fondazione Giovanni Dalle Fabbriche, dell’Azione Cattolica diocesana, di Progetto Policoro, del Museo Diocesano di Faenza, delle Acli, di Pigreco e del contributo di Confccoperative Ravenna-Rimini, di Confartigianato e di diverse aziende del territorio, a partire da La Bcc ravennate, forlivese, imolese; Gemos, In Cammino, Conad Cofra, Caviro, Romagna Acque, Art & Parquet.

Samuele Marchi

Giornalista, sono nato a Faenza e dopo la laurea in Lettere all’Università di Bologna frequento il master in 'Sviluppo creativo e gestione delle attività culturali' dell’Università di Venezia/Scuola Holden. Ho collaborato con diverse testate locali e nazionali come Veneto Economia, Alto Adige Innovazione, Cortina Ski 2021, Il Piccolo, Faenza Web Tv. Ho partecipato all'organizzazione del congresso nazionale Aiga 2015 e del Padova Innovation Day. Nel 2016 ho pubblicato il libro “Un viaggio (e ritorno) nei Canti Orfici” (Carta Bianca editore) dedicato al poeta Dino Campana. Amo i cappelletti, tifo Lazio e, come facendo un puzzle, cerco di dare un senso alle cose che mi accadono attorno.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.