Consiglio comunale Faenza: dopo 8 votazioni la Campodoni eletta presidente

Maria Chiara Campodoni è la nuova presidente del consiglio comunale di Faenza, ma che fatica. Il verdetto è arrivato praticamente allo scoccare di mezzanotte di lunedì 13 febbraio 2016 dopo ben otto votazioni, un evento decisamente eccezionale per quanto riguarda questo tipo di elezioni. Nelle precedenti sette, tenute tutte in successione dalle ore 20 di lunedì 13 febbraio, la consigliera comunale del Pd non era riuscita a ottenere il quorum necessario per l’elezione, cioè la maggioranza assoluta di 13 voti necessari per succedere alla presidenza lasciata vacante da Luca de Tollis.

A non venire in aiuto della consigliera comunale Pd sono state le liste civiche. Alla terza votazione – per esempio – la Campodoni ha ottenuto solo 12 preferenze, contro le 8 di Paolo Cavina (Insieme per cambiare) e 2 schede bianche. E così via, una dopo l’altra, le diverse votazioni si sono concluse col nulla di fatto. Alla quinta votazione l’arrivo del consigliere comunale Maretti (La tua Faenza) sembra risolvere le cose per la maggioranza, ma il verdetto dello scrutinio è il medesimo delle precedenti votazioni, probabilmente il consigliare ha votato per se stesso o per altri, in ogni caso non per la Campodoni. Alla settima votazione invece il verdetto ha recitato: Campodoni 12, Cavina 11, e una scheda bianca: ancora niente. Solo all’ottava votazione la svolta: la Campodoni ha ottenuto 15 voti favorevoli. Cavina si è fermato ad 8 e Celotti ha ottenuto una votazione.

Chi è Maria Chiara Campodoni

Dottoressa in ingegneria edile e impiegata in Università, nel 2010 Maria Chiara Campodoni è stata chiamata a far parte della prima giunta Malpezzi come assessore allo sport e alle politiche giovanili. Viene indicata dalla maggioranza dei democratici come successore designata alla presidenza del consiglio comunale di Faenza dopo le dimissioni di Luca de Tollis di martedì 31 gennaio scorso.

Le critiche delle opposizioni alle 8 votazioni

Molto critiche le opposizioni su quello che è andato in scena in consiglio comunale. Gabriele Padovani e Stefano Fantinelli (Lega Nord) intervenendo nelle varie fasi post voto hanno dichiarato di aver assistito a «una buffonata, una scena vergognosa: la maggioranza non è capace di esprimere un candidato ed ha rifiutato di confrontarsi con le opposizioni su possibili altri nomi del Pd ed alleati che potevano raccogliere un maggiore consenso». Stesse criticità espresse dal Movimento 5 Stelle, per bocca dei consiglieri Andrea Palli, Massimo Bosi e Maddalena Mengozzi: «se questa cosa fosse successa a noi saremmo stati messi alla berlina, non si capisce la volontà del Pd di stare fisso su questo nome».

 

2 pensieri riguardo “Consiglio comunale Faenza: dopo 8 votazioni la Campodoni eletta presidente

  • 15 febbraio 2017 in 13:45
    Permalink

    Buongiorno ing. Campidonu. Posso sperare che, ora, si possa procedere con la costruzione di una vasca a temperatura34 gradi , per i ragazzi disabili che si muovono poco, o addirittura per nulla, a causa delle loro patologie? Basterebbe poco, il costo di costruzione non è alto. Il mantenimento può essere dato ad un team competente all’interno del mondo della disabilità. Faenza ha dato la vasca nuova a ” quelli bravi” , ma ha dimenticato chi ne ha bisogno per vivere. La mia non è una critica di partito. Io sono del partito dei Marco, ragazzo sordo cieco. Cioè di chi ne ha bisogno per vivere. Grazie

    Risposta
    • 15 febbraio 2017 in 13:48
      Permalink

      Scusi l’errore nel cognome, volevo scrivere Campidoni!!

      Risposta

Rispondi a Arcadia castorri Annulla risposta