Circonvallazione Faenza, approvato il progetto da 5,4 mln di euro

Ha ufficialmente preso il via l’iter per completare la riqualificazione della storica tangenziale faentina che da tempo necessitava di importanti lavori di manutenzione straordinaria. Oltre ai lavori di riasfaltatura dei tratti non interessati dai recenti interventi (3.000 metri dei 4.126 metri di lunghezza complessiva), il progetto definitivo di intervento redatto dal Settore Lavori Pubblici e approvato dalla giunta nei giorni scorsi, prevede l’adeguamento e il rinnovo della segnaletica verticale e orizzontale, l’inserimento di nuove limitazioni che favoriscano la sicurezza degli utenti, la divisione delle carreggiate con un sistema di spartitraffico centrale e l’installazione di barriere fonoassorbenti per ridurre i rumori causati dal traffico veicolare.

L’intervento di riqualificazione presenta un costo complessivo di 5,4 milioni di euro e si compone di due stralci: il primo per lavori da 3,7 milioni di euro è relativo a interventi sulla viabilità (asfaltature, spartitraffico centrale, interventi sulle varie immissioni e rotatorie), mentre il secondo per circa 1,7 milioni è relativo all’installazione di barriere antirumore per mitigare il rumore vicino alle abitazioni. La circonvallazione, realizzata negli anni ‘60 e situata all’interno del territorio del comune di Faenza, si estende dal km 61 al km 65 della SS9 (Via Emilia).

Sicurezza: i lavori alla circonvallazione Faenza

Lo studio della soluzione di progetto è stato condotto in collaborazione con l’Università di Ferrara, Dipartimento di Ingegneria, in occasione della preparazione di una tesi di Laurea Magistrale.
Il lavoro di tesi, che vede come correlatore il Dirigente dei Lavori Pubblici della Romagna Faentina, Davide Parmeggiani, indica le linee progettuali da perseguire e che sono frutto dello studio di “Road safety review” dell’asse stradale, ivi comprese le rotatorie. Nel lavoro di ricerca sono stati svolti importanti studi sull’ “urto più probabile” che ha condotto alla conferma dell’opportunità di inserire lo spartitraffico centrale.

Circonvallazione Faenza: un’opera strategica per la viabilità

Per il sindaco Giovanni Malpezzi: «La riqualificazione e la messa in sicurezza della circonvallazione è una delle priorità di mandato di questa amministrazione. Si tratta di un’opera strategica che cambierà il volto di uno degli assi strategici della viabilità faentina e aumenterà considerevolmente il grado di sicurezza stradale degli utenti. Con l’inserimento di uno spartitraffico centrale si andranno a prevenire ed impedire le invasioni di carreggiata opposta, causa in passato di alcuni incidenti mortali».

Gli fa eco l’ assessore ai lavori pubblici Claudia Zivieri secondo cui «l’intervento sulla circonvallazione, storica infrastruttura che da più di 50 anni attraversa diversi contesti urbani della città, è un intervento molto atteso che si inserisce in un quadro più ampio di opere complessive realizzate per migliorare la rete stradale. Non solo riasfaltature, ma anche azioni strutturali a favore della sicurezza dei cittadini».

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.