Il Centro Sub Faenza si candida per i mondiali di fotografia subacquea 2019

Numeri in crescita nel tesseramento e l’ambizione di candidarsi per allestire una competizione mondiale. Il Centro Sub Nuoto Club 2000 punta alla stagione sportiva 2017-2018 per migliorare ulteriormente i servizi a disposizione di chi frequenta le piscine del centro sportivo comunale di piazzale Pancrazi a Faenza e per fare un nuovo salto di qualità sul piano organizzativo. «Veniamo da un’annata che, alla chiusura del 31 agosto scorso, ci ha fatto sfiorare il tetto dei tremila tesserati – afferma Antonio Marcelli, presidente del Centro Sub Nuoto da quindici mesi -: sono esattamente 2.998 e la tendenza è alla crescita, perché vediamo che c’è tanto interesse per le attività in acqua e non c’è giorno in cui non forniamo informazioni su quanto facciamo, dai corsi all’agonismo. La stagione 2016-2017 ha regalato poi alla nostra società tante soddisfazioni sul piano sportivo con affermazioni in tutte le categorie, dalle giovanili ai master. A questo sono da aggiungere le tante congratulazioni ricevute per la perfetta organizzazione dei campionati nazionali Uisp di nuoto sincronizzato e dei campionati nazionali di fotografia subacquea».

Faenza si candida per i campionati mondiali di fotografia subacquea Cmas

E, a proposito di questi ultimi, Marcelli rivela: «Ci siamo candidati per organizzare i campionati mondiali di fotografia subacquea della Cmas, che si svolgono ogni due anni: dopo il Messico del 2017, il prossimo appuntamento è per il 2019 e, nel caso vengano assegnati all’Italia, il Centro Sub Nuoto si è proposto di allestirli sulla costa salentina assieme ai nostri amici collaboratori di Otranto. Tra qualche settimana ne sapremo di più». I campionati italiani di fotosub hanno anche portato alla società manfreda due ottimi secondi posti, mentre i Nazionali di nuoto sincronizzato sono stati una grande festa di gioventù. «Con numeri enormi – sottolinea il presidente -. Erano presenti 34 società da tutta Italia con più di 830 atlete; in un week end abbiamo avuto circa 2.500 spettatori e la cronaca diretta audio e video in streaming internet ha fatto registrare tremila contatti. Nel 2018 tireremo un po’ il fiato sul piano organizzativo, ma abbiamo intenzione di allestire appena possibile un ‘memorial’ di nuoto agonistico per ricordare la nostra atleta e allenatrice Francesca Cacciari, scomparsa prematuramente poco più di due mesi fa: un lutto che ci ha colpito pesantemente, come l’improvvisa morte di Antonio Taroni, una delle ‘anime’ della fotografia subacquea».

Continua il progetto Faenza Sport a cui si è aggiunto anche il Tennis

Per l’estate 2018 al Centro Sub Nuoto Faenza si rinnova l’impegno della gestione della piscina della vicina Solarolo. «Abbiamo l’appalto per i prossimi nove anni – dice Antonio Marcelli – e in programma la realizzazione di una vasca per i bambini che sono sempre di più; del resto, ai nostri corsi partecipano un centinaio di neonati, circa 1.200 bambini e quasi 220 ragazzi…». Intanto va avanti il progetto “Faenza Sport” assieme ad Atletica 85, Club Atletico Lotta e Club Atletico Tennis. «L’arrivo ‘in famiglia’ del Tennis Club ci ha fatto piacere e reso più importanti – conclude il presidente -. A breve abbiamo in programma un’iniziativa in comune di interesse generale».

Rispondi