In arrivo i fondi per il campo sportivo di Casola, Liverani (LN): “Vigileremo”

Annunciato l’impegno per finanziare il campo da calcio di Casola Valsenio, distrutto nel 2005 da una frana. Il Ministro allo Sport Luca Lotti, presente il 20 febbraio al secondo anniversario del disastro ricordato al cinema Senio di Casola, ha confermato che il Governo stanzierà entro un mese la cifra necessaria per coprire il milione e mezzo di euro preventivato per le spese di costruzione del nuovo impianto.

Il governo stanzierà un milione e mezzo di euro per la ricostruzione

I fondi del governo destinati al campo arriveranno dalle rimanenze del bando Sport e Periferie – al quale Casola aveva partecipato senza successo – e si andranno a sommare ai 300mila euro già stanziati dalla Regione. Il Ministro vorrebbe poi rifinanziare il bando, al fine di assistere ed aiutare altre realtà che si trovano in situazioni analoghe a quella di Casola. Il lavori per il nuovo centro sportivo saranno realizzati in Zona Furina, dove attualmente sorge un vigneto e dove si dovrà innanzitutto rendere omogeneo il terreno. Da lì, prenderà poi il via la costruzione di quello che non sarà solo un campo da calcio, ma un vero e proprio impianto sportivo. Entro marzo arriveranno i risultati dell’indagine geologica in corso sul vecchio campo sportivo, per capire come procedere e quanto sarà possibile usare dell’area.

Il Ministro Lotti: aiuti concreti alle comunità locali

Raggiunto dai microfoni di Faenza WebTV, il Ministro ha confermato l’importanza di aiutare le comunità locali in situazioni di difficoltà, che necessitano non solo di vicinanza istituzionale ma soprattutto di risposte per far fronte ai problemi che vivono. Lo sport deve essere celebrato in tutti i suoi aspetti: dall’atleta che vince la medaglia allo sport dilettantistico che praticano tutti quotidianamente. «Lo sport è educazione alla vita e alle regole sociali: per questo dobbiamo dare una mano alla società che, quando vive nello sport, sta già facendo qualcosa di positivo» conclude il Ministro.

Nicola Iseppi: “Un investimento sociale”

Nicola Iseppi, sindaco di Casola, ha spiegato come il progetto non fosse sostenibile solo con le finanze del Comune e l’importanza della ricostruzione a livello di collettività. Quello del campo di Casola «non è solo un investimento sportivo ma anche un investimento sociale che va braccetto con il welfare della comunità. L’impianto sarà utilizzato per far giocare sia ragazzi che i bambini e per questo bisogna integrarlo collettivamente, affinché possa essere fruibile per il calcio ma non solo».

Andrea Liverani (Lega Nord): “Vigileremo sull’operato”

Il consigliere regionale Andrea Liverani della Lega Nord, accoglie la notizia con favore, ma senza nascondere qualche perplessità. Dopo la frana che ha spazzato via il vecchio campo, la Regione si è subito mossa con uno stanziamento che si è rivelato utile ma non sufficiente. La speranza ora è che lo stanziamento del governo arrivi nei tempi dichiarati, per poter ridare alla comunità di Casola un nuovo campo sportivo. «Dopo tante promesse finalmente qualcosa si è mosso, e sono soddisfatto di come siano andate le cose. Noi però vigileremo sulla situazione, sperando che non ci siano ritardi nei lavori e che soprattutto venga fatto un lavoro ad hoc», conclude l’esponente del Carroccio.

Rispondi