Nuovo campo scout a San Cassiano: estati da vivere nella natura della Valle del Lamone

In estate si colorerà di tende, sopraelevate, punti fuoco: anche San Cassiano ha ora un luogo a disposizione per i campi estivi, immerso nella natura, per vivere al meglio l’avventura in stile scout. La parrocchia di San Cassiano di Brisighella, in collaborazione con il gruppo Agesci Valdilamone 1, ha infatti attrezzato un terreno di circa tre ettari vicino alla chiesa e un rifugio per l’accoglienza dei gruppi scout. Questa scelta è stata fatta per dare la possibilità agli scout di tutta Italia di conoscere e vivere una valle dalle caratteristiche uniche sia dal punto di vista storico che naturalistico, per la presenza del Parco regionale della Vena del Gesso, di antiche pievi, testimonianze di epoca romana lungo la via consolare che univa Ravenna a Faenza. Dal sentiero 505 ai luoghi della Resistenza fino all’osservatorio di Monte Romano la Valle del Lamone può offrire ai capi scout tanti spunti di crescita e divertimento per i propri ragazzi, attraverso un’esperienza unica.

Il campo scout è già disponibile per l’estate 2020

Il terreno attrezzato a San Cassiano – situato lungo via Scampelluccio – è uno spazio ideale per vivere le giornate di un campo di reparto tra tende, giochi notturni e serate attorno al fuoco; ben isolato e dotato di tutti i servizi, con un ampio prato per le attività scout e piazzole per otto/dieci tende dotato di altare, punto fuoco, punto acqua, luce elettrica, campo sportivo recintato. Su richiesta si possono fornire pali per le attività di pioneristica. È inoltre presente un fabbricato a uso di rifugio con semplice cucina, brande, camino, bagno e porticato per attività al riparo dalla pioggia. Il rifugio E’ Régan in estate è a servizio dell’area campeggio mentre in inverno può ospitare piccoli gruppi di una decina di persone in accantonamento.

Un modo per rilanciare anche l’economia locale

Da non sottovalutare anche i risvolti economici a beneficio di tutta la comunità: non solo viene valorizzato il patrimonio paesaggistico della Valle del Lamone, ma avere nei pressi del proprio paese un campo scout significa portare, nel corso dei mesi estivi, centinaia di ragazzi che usufruiscono durante il campo estivo di cibo e prodotti della zona.
Per info: regan.sancassiano@gmail.com

Samuele Marchi

Giornalista, sono nato a Faenza e dopo la laurea in Lettere all’Università di Bologna frequento il master in 'Sviluppo creativo e gestione delle attività culturali' dell’Università di Venezia/Scuola Holden. Ho collaborato con diverse testate locali e nazionali come Veneto Economia, Alto Adige Innovazione, Cortina Ski 2021, Il Piccolo, Faenza Web Tv. Ho partecipato all'organizzazione del congresso nazionale Aiga 2015 e del Padova Innovation Day. Nel 2016 ho pubblicato il libro “Un viaggio (e ritorno) nei Canti Orfici” (Carta Bianca editore) dedicato al poeta Dino Campana. Amo i cappelletti, tifo Lazio e, come facendo un puzzle, cerco di dare un senso alle cose che mi accadono attorno.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.