Faenza capitale europea della lotta: dal 17 giugno al palaCattani il campionato Cadetti

Un evento speciale per celebrare i 100 anni di attività del Club Atletico Faenza Lotta e per testare i grandi lottatori di domani: il palaCattani di Faenza ospiterà infatti da lunedì 17 a domenica 23 giugno il Campionato europeo Cadetti di lotta. In tutto 37 i Paesi coinvolti per un totale di 550 atleti under 17 pronti a sfidarsi nel palazzetto faentino per conquistare un titolo prestigioso; tra loro anche un faentino, il ‘piccolo gigante’ Gabriele Alfatti, che nella categoria 110kg proverà a dare il meglio di sé dopo l’argento conquistato ai campionati italiani. La cerimonia d’inaugurazione si terrà martedì 18 giugno alle ore 16.45. «Organizzare eventi di questo tipo – spiega il presidente Faenza Lotta, Gianni Morsiani – richiede grande sforzo umano ed economico, oltre a strutture adeguate a ospitare manifestazioni di questo tipo. Abbiamo comunque voluto farlo perché volevamo festeggiare al meglio i cento anni della nostra società, valorizzando un evento che mettesse al centro il settore giovanile, da sempre una delle nostre eccellenze». Dalla società con sede alla palestra Lucchesi si sono formati atleti di spessore nazionale, che hanno portato a Faenza un terzo delle medaglie olimpiche nazionali. E ancora oggi questa tradizione continua, con Enrica Rinaldi (argento europeo 2018) e Daigoro Timoncini (tre Olimpiadi disputate e una quarta nel mirino; oltre al recente bronzo europeo), madrina e padrino di questi Campionati Europei Cadetti di lotta.

“Uno sport che insegna il rispetto dell’avversario”

Il meglio della lotta giovanile a Faenza a sfidarsi nelle discipline di lotta greco-romana, stile libero e femminile. «L’Italia presenta la propria squadra giovanile al completo – afferma il team manager della nazionale, Lucio Caneva – e vuole centrare l’obiettivo di ottenere qualche medaglia. Avremo come concorrenti principali i Paesi dell’est che sono molto avanti per quanto riguarda la disciplina della lotta». Il pubblico potrà assistere gratuitamente alle gare del palaCattani. «Sarà uno spettacolo importante, godibile da tutti – prosegue Caneva – la lotta è uno sport affascinante e completo, importante per i giovani perché insegna il rispetto dell’avversario».

In tutto 550 atleti da 37 Paesi al palaCattani

Un grande evento che porterà migliaia di spettatori e turisti in città e che ha avuto il pieno appoggio della Regione Emilia-Romagna (alla conferenza di presentazione erano presenti sia il sottosegretario regionale Giammaria Manghi sia la consigliera regionale Manuela Rontini). Al seguito dei 550 atleti ci saranno altrettanti dirigenti e allenatori, senza contare famiglie e tifosi al seguito: in questo contesto le strutture ricettive del territorio hanno subito registrato tutti sold out e molti partecipanti hanno dovuto appoggiarsi a Imola.  «Si tratta di una importante opportunità di attrazione – dichiara il sindaco Giovanni Malpezzi – e avremo modo di valorizzare le nostre eccellenze». A sottolineare la sinergia con il territorio, i premi di questi Europei saranno tutti in ceramica faentina. In concomitanza con questa manifestazione, è ancora visitabile, fino al 23 giugno, la mostra dedicata ai 100 anni del Faenza Lotta alla Galleria comunale Molinella. 

Samuele Marchi

Giornalista, sono nato a Faenza e dopo la laurea in Lettere all’Università di Bologna frequento il master in 'Sviluppo creativo e gestione delle attività culturali' dell’Università di Venezia/Scuola Holden. Ho collaborato con diverse testate locali e nazionali come Veneto Economia, Alto Adige Innovazione, Cortina Ski 2021, Il Piccolo, Faenza Web Tv. Ho partecipato all'organizzazione del congresso nazionale Aiga 2015 e del Padova Innovation Day. Nel 2016 ho pubblicato il libro “Un viaggio (e ritorno) nei Canti Orfici” (Carta Bianca editore) dedicato al poeta Dino Campana. Amo i cappelletti, tifo Lazio e, come facendo un puzzle, cerco di dare un senso alle cose che mi accadono attorno.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.