Con Ciro Ferrara e Katia Serra l’8 settembre parte il Calciotto della diocesi agli ex Salesiani

Nasce a Faenza un nuovo torneo di calcio, sia maschile che femminile: il ‘Calciotto (E’ Calzot)’, e avrà un padrino d’eccezione come Ciro Ferrara, che sarà presente all’inauguratone del torneo di domenica 8 settembre alle 18.30. Si tratta di un torneo di calcio a 8 che si svolgerà fino al 6 ottobre a Faenza nel campo ristrutturato dell’ex complesso dei Salesiani. Il torneo è nato dall’idea di alcuni ragazzi dell’Azione Cattolica diocesana e della Pastorale Giovanile che hanno pensato di dare vita a questa prima edizione di sfida calcistica tra le parrocchie e tutti i gruppi della diocesi di Faenza-Modigliana. L’evento è stato organizzato in collaborazione con l’Anspi e il Csi diocesano e con il contributo di Faventia Sales che gestisce il campo e gli spogliatoi che saranno rinnovati poco prima dell’inizio del torneo. L’evento si rivolge le fasce dei giovanissimi e dei giovani: sono invitati a giocare tutti i giovani dai 16 ai 30 anni che abitano nel territorio di Faenza e nei territori limitrofi.

Si tratta della I edizione del torneo nel complesso ex Salesiani di Faenza

Si tratta della prima edizione di un torneo che vuole diventare un punto di riferimento per il territorio e che vede coinvolti e collaborativi già enti e persone, sensibili al tema sportivo, che si sono uniti per creare un progetto di qualità e richiamo sociale. «Fin da subito si è pensato di non volere creare l’ennesimo torneo puramente agonistico-sportivo – spiega Riccardo Cappelli, uno dei promotori – ma si è voluto credere anche a un progetto che potesse avere una particolare attenzione all’etica sportiva e fosse un evento in cui tentare di parlare e mettere in campo valori come il rispetto dell’avversario, il concetto di sacrificio, il gioco di squadra, il rispetto delle regole».

Domenica 8 settembre l’inaugurazione con Ciro Ferrara e Katia Serra

«Per fare ciò – prosegue Cappelli – innanzitutto si è data molta importanza, nel regolamento e nel modulo di iscrizioni, ad alcuni aspetti tecnici che possano favorire comportamenti sportivi ed educativi (scelta dei giocatori, rapporto con l’arbitro ed avversario,ecc). Oltre a ciò sono stati pensati alcuni momenti formativi con ex-campioni che sono stati esempio, nella loro carriera, dei valori».

All’inaugurazione del torneo sarà infatti presente Ciro Ferrara, ex giocatore di Juventus, Napoli e Nazionale. Ciro, che ha aperto una Fondazione assieme agli amici Fabio e Paolo Cannavaro per contrastare le diverse forme di disagio infantile e giovanile della città e della provincia di Napoli. «Starà con noi – spiega Cappelli – per raccontarci, con un intervista-incontro, la sua visione bella e sana di sport e di competizione. Siamo davvero molto contenti di riuscire ad avere Ciro con noi, perché davvero crediamo che sia un bell’esempio per i più giovani in quanto bandiera di uno sport leale e sano». Sempre nel giorno dell’inaugurazione sarà presente anche Katia Serra, oggi commentatrice televisiva e grande ex calciatrice. «Anche lei è riconosciuta, da tutti gli addetti al lavoro, come una professionista seria – prosegue Cappelli – e un simbolo per la diffusione del calcio femminile, diventando oggi una voce autorevole in questo processo di sviluppo di questo sport». L’incontro-testimonianza sarà gestito dal giornalista sportivo di Sky Sport, Alessandro Alciato.

Il Torneo si chiuderà il 6 ottobre con un momento di festa che comprenderà le finali dei due tornei e un altro momento di testimonianza e incontro aperto a tutta la cittadinanza. In questa occasione verrà data voce al tema dello sport paralimpico e saranno invitati il nuotatore faentino Massimo Resta ed Emanuele Lambertini, schermitore paraolimpico.

Iscrizioni (entro il 30 agosto) e regolamento

E’ possibile iscrivere la propria squadra entro venerdì 30 agosto. I giocatori devono risiedere sul territorio parrocchiale; nel caso in cui non risiedano sul territorio, devono essere già membri del gruppo parrocchiale o del gruppo di riferimento (ad esempio gruppo scout, gruppo Ac, rappresentanza di un ufficio di pastorale, ecc.). E’ possibile convocare altri ragazzi che si desidera coinvolgere. Per il calcio a otto maschile e femminile i giocatori devono avere un’età minima pari a 16 anni (compiuti) e massima di 30 anni (anni di nascita dal 2003 al 1989). Sarà possibile inserire nella lista dei giocatori anche tre giocatori over 30.

Per iscrizioni e info: Riccardo 331 2490020; Matteo 338 6294374; Faventia Sales 0546 697546.

Samuele Marchi

Giornalista, sono nato a Faenza e dopo la laurea in Lettere all’Università di Bologna frequento il master in 'Sviluppo creativo e gestione delle attività culturali' dell’Università di Venezia/Scuola Holden. Ho collaborato con diverse testate locali e nazionali come Veneto Economia, Alto Adige Innovazione, Cortina Ski 2021, Il Piccolo, Faenza Web Tv. Ho partecipato all'organizzazione del congresso nazionale Aiga 2015 e del Padova Innovation Day. Nel 2016 ho pubblicato il libro “Un viaggio (e ritorno) nei Canti Orfici” (Carta Bianca editore) dedicato al poeta Dino Campana. Amo i cappelletti, tifo Lazio e, come facendo un puzzle, cerco di dare un senso alle cose che mi accadono attorno.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.