Assegnazione orti comunali: scadenza il 24 marzo. Priorità a pensionati e disabili

Un’attività all’aria aperta che potrà essere utile socialmente non solo ai pensionati, ma anche a persone con disabilità che vorranno mettersi in gioco nella cura di un orto. Scade il 24 marzo 2017 il termine di presentazione delle domande per l’assegnazione di orti in base al bando emesso nelle settimane scorse dal Comune di Faenza. Gli orti, che saranno assegnati nel rispetto dei criteri stabiliti dal nuovo regolamento approvato dal consiglio comunale a fine dicembre 2016, si trovano in via S.Orsola e via Renaccio, nell’ambito territoriale del centro sociale Corbari, in via Matteucci e via Galli (ambito territoriale del centro sociale Borgo) e in via Ravegnana e via degli Olmi (centro sociale Casa Mita). Il bando prevede che la domanda si possa presentare per più aree ortive, anche se a ogni nucleo famigliare sarà assegnato un solo orto.

Il nuovo regolamento per l’assegnazione degli orti di Faenza

Novità di questo nuovo regolamento sarà l’assegnazione prevista su due distinte graduatorie, una per la fascia pensionati/inabili/disabili, con priorità nelle assegnazioni, una seconda per tutti gli altri, purchè maggiorenni, ai quali potranno andare gli orti lasciati liberi dopo l’assegnazione dell’altra graduatoria.

Le domande vanno presentate, entro le ore 13 di venerdì 24 marzo 2017, a mano o tramite spedizione postale, all’Ufficio Cultura del Comune di Faenza (piazza Rampi 1), oppure spedite per posta elettronica certificata al seguente indirizzo: comune.faenza@cert.provincia.ra.it.

Rispondi