Sostegno alle famiglie per la partecipazione ai Cre estivi: ecco i requisiti

A casa tutto il giorno davanti al tablet e alla tv; oppure all’aria aperta a divertirsi con tanti amici? L’Unione della Romagna Faentina ha aderito, anche per l’anno 2019, al progetto regionale per la conciliazione vita-lavoro: sostegno alle famiglie per la frequenza di centri estivi. Il progetto prevede l’erogazione di contributi alle famiglie i cui bambini frequenteranno la prossima estate centri estivi pubblici o privati a loro volta aderenti al progetto. Il contributo massimo erogabile è di 336 euro, pari a 84 euro settimanali per un massimo di quattro settimane di frequenza. L’Unione della Romagna Faentina erogherà i contributi direttamente alle famiglie beneficiarie, a titolo di rimborso delle rette pagate per la frequenza dei Cre aderenti al progetto.

I requisiti per ricevere i contributi, fino a 84 euro settimanali

Questi i requisiti richiesti per beneficiare del contributo: età del minore compresa fra i 3 e i 13 anni (nati dal 2006 al 2016); Isee 2019 relativo a prestazioni agevolate rivolte ai minorenni in corso di validità inferiore a 28mila euro; famiglie in cui entrambi i genitori (o uno solo, in caso di famiglie mono genitoriali) siano occupati, comprese le famiglie nelle quali anche un solo genitore sia in cassa integrazione, mobilità, oppure disoccupato che partecipi alle misure di politica attiva del lavoro definite dal Patto di servizio; famiglie in cui anche un solo genitore si trovi in una delle condizioni indicate al paragrafo precedente, nel caso in cui uno dei due genitori non sia occupato in quanto impegnato in modo continuativo in compiti di cura, valutati con riferimento alla presenza di componenti il nucleo familiare con disabilità grave o non autosufficienza, come definiti ai fini Isee.

Nel mese di giugno sarà pubblicato il bando, le famiglie interessate intanto sono invitate a ottenere il nuovo Isee

Al momento si stanno raccogliendo da parte dei gestori dei centri estivi le adesioni al progetto, sulla base dell’avviso pubblico. Il bando per la richiesta di contributo, che sarà pubblicato al più presto, conterrà l’elenco dei gestori Cre aderenti al progetto e definirà modalità e tempi per la presentazione dell’istanza. Il bando sarà scaricabile dal sito dell’Unione della Romagna Faentina indicativamente nel prossimo mese di giugno. Tenuto conto che tutte le attestazioni Isee sono scadute il 15 gennaio 2019, in attesa dell’uscita del bando, si invitano pertanto tutte le famiglie interessate a rivolgersi a un Caf per ottenere una nuova attestazione Isee per prestazioni agevolate rivolte ai minorenni. Per informazioni e chiarimenti: infanzia@comune.faenza.ra.it.

Samuele Marchi

Giornalista, sono nato a Faenza e dopo la laurea in Lettere all’Università di Bologna frequento il master in 'Sviluppo creativo e gestione delle attività culturali' dell’Università di Venezia/Scuola Holden. Ho collaborato con diverse testate locali e nazionali come Veneto Economia, Alto Adige Innovazione, Cortina Ski 2021, Il Piccolo, Faenza Web Tv. Ho partecipato all'organizzazione del congresso nazionale Aiga 2015 e del Padova Innovation Day. Nel 2016 ho pubblicato il libro “Un viaggio (e ritorno) nei Canti Orfici” (Carta Bianca editore) dedicato al poeta Dino Campana. Amo i cappelletti, tifo Lazio e, come facendo un puzzle, cerco di dare un senso alle cose che mi accadono attorno.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.