Avis Faenza: donati 550 camici e 400 mascherine ffp2 all’ospedale

Un gesto di solidarietà per essere vicini al proprio territorio e vincere assieme la sfida Coronavirus. L’Avis Comunale di Faenza ha infatti donato al Presidio ospedaliero faentino 400 mascherine certificate e 550 camici idrorepellenti, strumentazioni necessarie per aiutare gli operatori sanitari a fronteggiare al meglio l’emergenza Covid-19. La donazione è avvenuta nella mattinata di giovedì 30 aprile alla presenza del direttore del Presidio ospedaliero, dott. Davide Tellarini, e della dott.ssa Anna Lusa, Responsabile della struttura. «Come Avis abbiamo deciso di utilizzare i fondi che erano previsti per la realizzazione di diverse iniziative di quest’anno per l’acquisto di materiali utili all’ospedale di Faenza – spiega il presidente dell’Avis Comunale, Angelo Mazzotti – anche perché come associazione ci sentiamo coinvolti direttamente nell’emergenza sanitaria e al nostro Presidio ospedaliero, presso cui abbiamo la nostra sede».

«Seguendo le indicazioni dell’Ausl, ci siamo attivati per recuperare dispositivi di protezione individuale di qualità certificata – prosegue Mazzotti -. Più che elargizioni economiche, infatti, ci è stata segnalata dall’Ospedale la necessità di recuperare materiali concreti, come i Dpi; così ci siamo attivati e nei giorni scorsi abbiamo contattato diversi fornitori. Oggi siamo felici di poter fornire al nostro presidio ospedaliero delle mascherine certificate ffp2 e dei camici idrorepellenti. Si tratta di una donazione che per noi ha un forte valore simbolico con la quale ci sentiamo parte di questa grande comunità».

La donazione non si ferma: “Tanti nuovi donatori in questi giorni”

Il presidente dell’Avis Comunale ricorda poi che la donazione di sangue e plasma non si ferma, nonostante il Coronavirus. «Siamo molto contenti di come la gente abbia risposto ai nostri appelli alla donazione pur in un contesto difficile come quello che stiamo vivendo – spiega Mazzotti – Ricordiamo sempre che attualmente è possibile fare donazioni presso la nostra sede solo tramite prenotazione, per evitare così assembramenti». Complessivamente, in una giornata, possono essere svolte 13 donazioni di sangue e 8 di plasma, per un totale di 21 donazioni complessive. «Siamo felici che in tanti, in queste settimane, abbiano chiesto informazioni sulla nostra associazione e siano diventati nuovi donatori – conclude il presidente Avis – forse anche a causa della situazione di emergenza e della chiamata di tutti alla solidarietà: anche attraverso questi gesti concreti, come la donazione, è possibile dare un proprio contributo alla salute di tutti».

I contatti per prenotare la donazione

A seguito delle disposizioni del Presidente del Consiglio dei Ministri, del Ministero della Salute e della Regione Emilia-Romagna, Avis Provinciale Ravenna ricorda che la donazione di sangue e plasma rientra nei livelli essenziali di assistenza, per questo i donatori sono autorizzati a spostarsi per effettuare la donazione, come da disposizione del Centro Nazionale Sangue. Per prenotare la donazione presso Avis Faenza è possibile contattare: Tel. 0546-601098 oppure 0546-601142.

Samuele Marchi

Giornalista, sono nato a Faenza e dopo la laurea in Lettere all’Università di Bologna frequento il master in 'Sviluppo creativo e gestione delle attività culturali' dell’Università di Venezia/Scuola Holden. Ho collaborato con diverse testate locali e nazionali come Veneto Economia, Alto Adige Innovazione, Cortina Ski 2021, Il Piccolo, Faenza Web Tv. Ho partecipato all'organizzazione del congresso nazionale Aiga 2015 e del Padova Innovation Day. Nel 2016 ho pubblicato il libro “Un viaggio (e ritorno) nei Canti Orfici” (Carta Bianca editore) dedicato al poeta Dino Campana. Amo i cappelletti, tifo Lazio e, come facendo un puzzle, cerco di dare un senso alle cose che mi accadono attorno.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.