Ausl Romagna: 18 nuovi primari in Provincia di Ravenna e 220 stabilizzazioni 

Politiche del personale volte a migliorare la qualità del lavoro degli operatori e a qualificare ed equilibrare gli organici di tutti gli ambiti territoriali. Questo l’impegno recente di Ausl Romagna,  che si è posta due importanti obiettivi a livello di tutela del personale impiegato. Da un lato la salvaguardia della consistenza degli organici, con particolare riferimento a quello sanitario e tecnico assistenziale, dall’altro il consolidamento delle posizioni lavorative oggi coperte da personale a tempo determinato, attraverso il graduale passaggio a rapporti di lavoro a tempo indeterminato.

 

18 nuovi Direttori nei distretti della Provincia di Ravenna

Sono stati già nominati, a livello ospedaliero, i primari di Ematologia dottor Francesco Lanza, di Gastroenterologia dottor Omero Triossi, di Oncologia dottor Federico Cappuzzo, di Neurologia dottor Pietro Querzani, di Geriatria di Faenza dottoressa Maria Laura Spinelli, di Chirurgia Generale di Faenza dottor Giampaolo Ugolini, e le direzioni mediche degli ospedali di Ravenna, dottor Stefano Busetti e di Lugo dottoressa Marisa Bagnoli. Sette strutture complesse che vanno a riassestare un quadro che presentava lacune, e che specialmente nell’area oncologica (coi primariati di oncologia ed ematologia) esce fortemente rafforzato. Sono state infine già bandite le selezioni per la copertura del Centro di Salute Mentale e dell’Ostetricia e Ginecologia, per dare una guida stabile ai tre punti nascita di Ravenna, Faenza e Lugo.

 

A breve anche 220 posizioni stabilizzate

Alle nuove nomine si aggiungeranno le stabilizzazioni di circa 220 posizioni di personale sia medico sia infermieristico e tecnico, oggi coperte da dipendenti a tempo determinato.“E’ nostra intenzione – spiega il direttore generale Marcello Tonini – dedicare la massima attenzione al tema del personale, potendo peraltro contare sul pieno sostegno della giunta della Regione Emilia Romagna. Siamo consapevoli delle importanti criticità che permangono sugli organici, in particolare per l’area della medicina internistica e della radiologia, ma voglio rassicurare sul fatto che in tempi brevi la situazione migliorerà. Per la radiologia sono già in corso le chiamate di personale che entrerà in ruolo tra fine luglio e inizio agosto e per la medicina internistica sono in corso le selezioni che porteranno alle immissioni in ruolo tra fine agosto ed inizio settembre. E l’attenzione in generale, sull’ospedale, resterà alta”.

Rispondi