Incendio all’Antarex di Faenza: operazioni di spegnimento e intervento dell’Arpae

Attorno alle 21.45 di mercoledì 26 gennaio è divampato un incendio a Faenza in un magazzino nei pressi della ditta Antarex Arredamenti, in via Proventa. Alle prime ore del 27 gennaio , presso il sito della ditta,  nel capannone in affitto alla ditta Atim – Soluzioni per l’ufficio è intervenuta l’Arpae, Agenzia di prevenzione ambientale dell’Emilia-Romagna, in seguito all’allertamento dei Vigili del fuoco. All’arrivo dei tecnici dell’Agenzia l’incendio era quasi spento.

Le misure dell’Arpae: nessuna concentrazione significativa

Effettuate verifiche ambientali e prelevati diversi campioni.

Sono state effettuate alcune misure puntuali di acido cloridrico, ammoniaca, acido cianidrico, cloro e monossido di carbonio con fialette colorimetriche, e accertamenti sulle sostanze organiche volatili con strumentazione portatile nelle vicinanze del capannone e in un altro punto sotto vento, senza rilevare concentrazioni significative. Alle 3:40 circa i Vigili del fuoco hanno riferito che l’incendio era stato domato. Vista la breve durata dell’evento, non è stato ritenuto necessario posizionare campionatori per il rilievo di microinquinanti organici.
Le acque di spegnimento dell’incendio sono confluite attraverso la rete fognaria nel Canale consorziale Fosso Vetro. In accordo con Comune di Faenza e Consorzio di bonifica della Romagna occidentale, è stato realizzato un argine di sbarramento in terra per contenerle e confinarle. Sono stati prelevati alcuni campioni, le cui analisi sono tuttora in corso presso il laboratorio di Arpae Ravenna.

incendio Antarex

Controlli svolti anche per le acque di spegnimento

Nella mattinata del 27 gennaio l’Agenzia insieme al Comune di Faenza e al Consorzio di bonifica della Romagna occidentale ha svolto ulteriori indagini nel tratto del Fosso Vetro interessato e si è posizionato un altro argine di sbarramento nel canale. Sono stati quindi prelevati ulteriori campioni e svolte alcune operazioni di aspirazione delle acque di spegnimento. Le condizioni di siccità prolungata hanno fatto sì che nel canale consorziale fossero presenti in modo prioritario le sole acque di spegnimento. Questo dovrebbe facilitare le operazioni di pulizia del tratto interessato e l’invio a trattamento in impianti idonei.

incendio Antarex

Operazioni di spegnimento e sopralluogo dell’ass. Ortolani

In relazione all’incendio propagatosi nel capannone dell’azienda Atim di via Proventa, l’assessore con delega all’ambiente, Luca Ortolani, questa mattina ha effettuato un sopralluogo confrontandosi con i tecnici di Arpae e le autorità. È emerso che l’incendio, di modeste proporzioni, ha interessato un capannone contenente alcune macchine fotocopiatrici e le fiamme sono state domate in tempi brevi. Nelle operazioni di spegnimento sono state usate acquee che si sono riversate nel canale di scolo che si trova accanto all’autostrada. Immediatamente si sono attivate le procedure di emergenza circoscrivendo la dispersione dei liquidi carichi di fuliggine e di altri materiali frutto dell’incendio. Una parte di questi liquidi è stata prelevata attraverso autobotti. I tecnici del Comune domani effettueranno i prelievi per sottoporre le acquee alle analisi e al più presto si procederà allo smaltimento di quelle restanti.

Letizia Di Deco

Classe 1998, vivo a Faenza. Mi sono laureata in Lettere Moderne all’Università di Bologna e qui continuo a studiare Italianistica. In attesa di tornare in classe da prof, mi piace fare domande a chi ha qualcosa di bello da raccontare su ciò che accade dentro e fuori le pareti della scuola. Ho sempre bisogno di un buon libro da leggere, di dire la mia opinione sulle cose, di un po' di tempo per una corsetta…e di un caffè

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.