Il Complesso ex Salesiani sede di un centro di formazione sulla security in collaborazione con Asis Italy

Investire sulla sicurezza per il futuro della città. Questo il punto d’incontro che ha portato l’associazione Faventia Sales a ospitare nel Complesso degli ex Salesiani, il nuovo hub romagnolo dell’Asis Italy, associazione italiana della sicurezza aziendale, con il plauso dell’amministrazione comunale. Il complesso ex Salesiani sarà quindi sede nazionale di Asis Italy e nelle sue aule avranno luogo convegni, master e seminari di formazione sulla sicurezza, con l’obiettivo di realizzare una città smart e soprattutto sicura entro il 2051.

Cos’è Asis Italy?

Asis Italy è un’associazione del terzo settore, senza scopo di lucro che nasce dall’Asis International, un’associazione composta da professionisti in ambito della sicurezza aziendale che conta oltre 34mila associati in più di 200 Paesi. Il fine dell’associazione è quello di promuovere la formazione dei professionisti della security valorizzandone il ruolo nel mondo produttivo. Come però sottolinea Samuele Caruso, presidente di Asis Italy, “la sicurezza è qualcosa di trasversale, qualcosa che coinvolge tutti i cittadini. La necessità di piani di crisi, come ad esempio quello pandemico di cui abbiamo tutti fatto esperienza in questo periodo, lo dimostra”. Questo il motivo per cui gli incontri di formazione che l’associazione organizzerà presso la sede di Faventia Sales saranno rivolti a tutti coloro che si occupano di sicurezza in città, dalle associazioni di volontariato ai professionisti del settore. Si tratta perciò di qualcosa in accordo con i valori statutari di promozione dello sviluppo del territorio di cui è portatrice Faventia Sales, come ricorda il presidente Luca Cavallari. 

Obiettivo: Faenza sicura e smart nel 2051

L’obiettivo della collaborazione è quello di costruire una città sicura e smart entro il 2051 . “La sicurezza non è solo quella immediata, ma anche quella che si costruisce nel tempo”, sostiene l’assessore alla Sicurezza Massimo Bosi. Migliorare il percorso di cittadinanza attiva, per il quale sono stati avviati alcuni progetti come quello dei gruppi di vicinato, ed entrare in contatto con le pratiche internazionali che Asis porterà a Faenza, sono quindi le declinazioni che assumerà la presenza dell’associazione in città.

Letizia Di Deco

Classe 1998, vivo a Faenza. Mi sono laureata in Lettere Moderne all’Università di Bologna e qui continuo a studiare Italianistica. In attesa di tornare in classe da prof, mi piace fare domande a chi ha qualcosa di bello da raccontare su ciò che accade dentro e fuori le pareti della scuola. Ho sempre bisogno di un buon libro da leggere, di dire la mia opinione sulle cose, di un po' di tempo per una corsetta…e di un caffè

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.