Apre Anacleto: la summer school in cui i bambini superano l’autismo

Un’area verde in centro città dove bambini che soffrono di autismo avranno modo di stare coi loro coetanei e sviluppare durante l’estate attività relazionali e motorie specifiche secondo i loro bisogni. Si svolgerà nel mese di luglio all’interno degli spazi di Palazzo Borghesi a Faenza un nuovo servizio formativo dedicato ai bambini con sintomi di autismo dai 3 ai 6 anni. Il progetto, che prende il nome di Anacleto Summer School, si svolgerà a partire dal 4 luglio, da lunedì al venerdì con inizio alla mattina dalle 8.30 fin alle 12.30. Inoltre il mercoledì pomeriggio sarà possibile dedicarsi ad ’attività psicomotoria. Le attività di tipo cognitivo-comportamentale saranno costruite in base al progetto individualizzato di ogni bambino e fondate sull’analisi del comportamento (Aba) seguendo le linee guida internazionali in materia.

“Attività mirate con educatori professionali”

La summer school è realizzato dal consorzio Solco di Ravenna, in accordo con la proprio associata Cooperativa Ceff e in collaborazione con associazione Autismo Faenza Onlus, e le cooperative Il Cerchio e San Vitale. «Il centro educativo Anacleto – sottolinea Francesca Battistini, presidente della cooperativa sociale Progetto Crescita titolare del progetto – è un progetto nato in seno al consorzio Solco e si propone di mettere in campo servizi dedicati all’educazione di bambini affetti da Disturbo Autistico durante tutto l’anno. Su Faenza, in particolare, grazie alla collaborazione con l’Associazione Autismo Faenza Onlus è nata questa bella iniziativa che si svolgerà per tutto il mese di luglio con attività mirate realizzate da educatori professionali, psicologi e psicomotricisti con formazione cognitivo-comportamentale».

Anacleto: dare continuità ai progetti

La summer school è un periodo di trattamento intensivo offerto alle famiglie in occasione della chiusure delle scuole, si propone di perseguire anche durante il periodo estivo gli obiettivi educativi specifici di ogni bambino in modo da dare continuità al percorso intrapreso durante l’inverno a casa, scuola e in Ausl. La possibilità di lavorare con più bambini contemporaneamente, poi, offre l’opportunità di inserire obiettivi di tipo relazionale-comunicativo, per insegnare abilità socio-comunicative tanto difficilmente acquisibili quando nello sviluppo di un bambino si inserisce l’autismo. Il contesto, infine, inserito nel centro storico della città di Faenza e annesso a un’area verde, permette di lavorare sulla generalizzazione delle abilità in situazioni naturali più vicine alla vita di tutti i giorni dei bambini.

Un pensiero riguardo “Apre Anacleto: la summer school in cui i bambini superano l’autismo

Rispondi