L’Altra Faenza: le questioni prioritarie prima dello scioglimento del consiglio comunale

Archiviate le elezioni regionali, l’Altra Faenza fa il punto sullo scenario emiliano-romagnolo e faentino, individuando due aspetti fondamentali. Emergono infatti «un importante consenso alle liste di sinistra e ambientaliste, che possono contribuire a qualificare su contenuti sociali e ambientali la coalizione che ha sostenuto il presidente Bonaccini» a cui si aggiunge «lo stop alla ideologia e alla propaganda sovranista delle destre».

Al centro ambiente, mobilità e sanità

«Adesso deve riprendere, a partire dalla realtà locale, il lavoro quotidiano che, l’Altra Faenza e il suo consigliere Edward Necki, hanno cercato di svolgere anche dai banchi dell’opposizione all’attuale Amministrazione faentina. Questo Consiglio Comunale ha ancora poche settimane di lavoro, prima della sua scadenza in vista delle elezioni locali, è utile quindi provare ad affrontare alcune importanti questioni che poi dovranno essere meglio sviluppate dalla prossima amministrazione. Tra diverse questioni aperte ci sono sicuramente: la questione urbanistica e l’avvio del percorso per la predisposizione del nuovo Piano Urbanistico Generale (Pug) e la discussione sulle “manifestazioni di interesse” per nuove urbanizzazioni, sulle quali sono state, anche da noi, sollevate molte critiche; la questione della mobilità, con la presentazione della bozza del Piano Urbano per la Mobilità Sostenibile (Pums); la questione dei servizi sociali e sanitari per il nostro territorio».

Necki incontra il nuovo direttore del distretto sanitario, dott.ssa Cilla

A questo proposito Edward Necki, recentemente nominato presidente della Commissione Consiliare V Servizi Sociali Sanità, ha chiesto che la Commissione sia convocata in audizione con il nuovo Direttore del distretto Sanitario, dottoressa Donatina Cilla, per avere un quadro esatto della situazione del servizio e delle prospettive per il nostro territorio. L’audizione si svolgerà lunedì 24 febbraio alle ore 18, alla Residenza Municipale.

Samuele Marchi

Giornalista, sono nato a Faenza e dopo la laurea in Lettere all’Università di Bologna frequento il master in 'Sviluppo creativo e gestione delle attività culturali' dell’Università di Venezia/Scuola Holden. Ho collaborato con diverse testate locali e nazionali come Veneto Economia, Alto Adige Innovazione, Cortina Ski 2021, Il Piccolo, Faenza Web Tv. Ho partecipato all'organizzazione del congresso nazionale Aiga 2015 e del Padova Innovation Day. Nel 2016 ho pubblicato il libro “Un viaggio (e ritorno) nei Canti Orfici” (Carta Bianca editore) dedicato al poeta Dino Campana. Amo i cappelletti, tifo Lazio e, come facendo un puzzle, cerco di dare un senso alle cose che mi accadono attorno.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.