100 km, mai così tanti alla partenza: 3.300 atleti pronti a scattare (157 faentini)

Tutto pronto per la 47^ edizione della 100 km del Passatore è stata presentata oggi, alle 18,30, nella Galleria del Voltone della Molinella a Faenza. A meno di una settimana dalla partenza, prevista per sabato 25 maggio alle 15, da piazza del Duomo, a Firenze, risultano 3.300 gli atleti attualmente iscritti (erano 3.025 all’edizione 2018), stabilendo il record ogni epoca per quanto riguarda la Cento. Tra loro si contano 547 donne, 1250 esordienti, 432 toscani, 157 faentini, 560 emiliano romagnoli e oltre 120 atleti provenienti da 28 nazioni straniere.

Presente anche il ‘re’ Giorgio Calcaterra e il detentore del titolo Zambelli

A sfidare il campione in carica Andrea Zambelli troviamo il recordman del ‘Passatore’ Giorgio Calcaterra (12 edizioni vinte consecutive della Cento oltre a tre titoli mondiali nei 100 km su strada), il trentino Silvano Beatrici (4° al Passatore 2018, 2° alla 100 km della Brianza nel ‘16), il varesino Roberto Isolda (fresco vincitore della 6 ore del Parco Nord), il rocchigiano Matteo Lucchese (vincitore della 100 km di Seregno 2018, 2° alla 50 km di Romagna 2018 e due volte vincitore della Pistoia-Abetone Ultra-marathon), il brisighellese Marco Serasini (3° assoluto alla Firenze-Faenza 2013 e 2° alla 60 Km di Seregno 2015).  Per quanto concerne gli atleti stranieri, troviamo l’ucraino Evgeni Glyva (2° alla Cento del ’13 e vincitore della Strasimeno ‘16), il russo Alexey Izmailov (plurivincitore della Championship of Russia e dell’ultramaratona notturna di Mosca), l’argentino Cristian Daniel Malgioglio (specialista nelle ultramaratone di 100 km e nelle 6 ore, vantando diversi successi in competizioni sudamericane).

Nikolina Sustic cercherà di confermare il titolo

In campo femminile troviamo la quattro volte vincitrice della Firenze-Faenza, nonché terza assoluta nel 2016 e detentrice del record femminile, Nikolina Sustic, oltre alle connazionali croate Veronika Jurisic (10^ assoluta nel Passatore ’17 e 3^ tra le donne, nonché 2^ nel 2014 sempre nella categoria femminile) e Antonija Orlic (vincitrice della 12 ore di Belgrado lo scorso anno) e la riminese Francesca Moroni, attesa nella top 10 femminile.

All’incontro di presentazione sono intervenuti rappresentanti dell’amministrazione comunale, l’assessore allo sport di Faenza Claudia Zivieri, il presidente dell’Asd 100 km del Passatore Giordano Zinzani, il presidente della Bcc Secondo Ricci, il direttore di gara Commendatore Pietro “Pirì” Crementi, il sindaco di Brisighella Davide Missiroli, la project manager business unit sport per Ekis, the coaching company, Amanda Tattini e il rappresentante della Wellness Week Davide Neri.

L’edizione 2019 della Cento potrà contare sul supporto della macchina organizzativa che vede oltre 700 volontari, 23 punti di ristoro, 20 ambulanze lungo il percorso, 11 stazioni fisse attrezzate e gestite da medici, una decina di zone massaggi, 16 stazioni ricetrasmittenti fisse e mobili e numerosi interpreti. Il Servizio centro elaborazione dati sarà curato da Evoluzioni Web Società Cooperativa mentre, il cronometraggio e l’elaborazione dati verrà curato da Sdam – Sport Data Management: Champion Chip.

La gara in diretta su Teleromagna

La Cento 2019 sarà trasmessa in diretta esclusiva da Teleromagna sul canale 14 e sarà visibile in Emilia-Romagna, Veneto e Lombardia, oltre che sul sito internet della rete televisiva. Per quanto riguarda la radio, sarà possibile seguire il ‘Passatore’ con Radio Cose Belle, con la corsa sulle frequenze fm 101.3 e 91.0 e in diretta streaming anche tramite apposita App, realizzata appositamente da RCB.

Samuele Marchi

Giornalista, sono nato a Faenza e dopo la laurea in Lettere all’Università di Bologna frequento il master in 'Sviluppo creativo e gestione delle attività culturali' dell’Università di Venezia/Scuola Holden. Ho collaborato con diverse testate locali e nazionali come Veneto Economia, Alto Adige Innovazione, Cortina Ski 2021, Il Piccolo, Faenza Web Tv. Ho partecipato all'organizzazione del congresso nazionale Aiga 2015 e del Padova Innovation Day. Nel 2016 ho pubblicato il libro “Un viaggio (e ritorno) nei Canti Orfici” (Carta Bianca editore) dedicato al poeta Dino Campana. Amo i cappelletti, tifo Lazio e, come facendo un puzzle, cerco di dare un senso alle cose che mi accadono attorno.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.